Home Attualità

La notte di terrore di Parigi: 128 i morti, 250 di feriti, anche due italiani

CONDIVIDI

E’ stata una notte assurda, incredibile e scioccante quella di Parigi. Noi di CheDonna.it abbiamo provato a raccontarvela, tenendovi aggiornati su quello che stava accadendo.

Attentati a Parigi (MIGUEL MEDINA/AFP/Getty Images)
Attentati a Parigi (MIGUEL MEDINA/AFP/Getty Images)

Un attacco terroristico multiplo mai avvenuto prima d’ora in Francia, con diverse sparatorie nella capitale francese e almeno tre esplosioni di kamikaze nei pressi dello stadio. Una carneficina che ha lasciato sul campo 127 morti (in un primo momento si era parlato di 140), 250 feriti, di cui 99 in gravi condizioni. Secondo le ultime notizie, tra i feriti ci sarebbero anche due italiani, per fortuna non gravi.

I terroristi hanno attaccato i luoghi del divertimento dove i parigini e i turisti stavano trascorrendo il venerdì sera. Sono finiti nel mirino bar e ristoranti, una sala concerti e la zona dello Stade de France dove era in corso la partita amichevole tra Francia e Germania e dove era in tribuna anche il presidente François Hollande, che è stato evacuato in tutta fretta.

Per tutta la notte ci sono stati conflitti a fuoco e attacchi in varie zone della città. Il primo attacco è avvenuto quando un kamikaze si è fatto saltare in Boulevard Voltaire, ma senza fare altre vittime, poi ce n’è stato un altro al bar La Belle Équipe, in Rue de Charonne con 18 vittime, un altro attacco con cinque morti è stato alla pizzeria La Casa Nostra in a Rue de la Fontaine au Roi, poi in Rue Alibert nel bar Le Carillon e nel ristorante Le Petit Cambodge in Rue Bichat, con almeno dodici morti. Tre persone sono rimaste uccise all’esterno dello Stade de France, ma la strage peggiore è stata al teatro Le Bataclan, dove era in corso un concerto di un gruppo rock californiano, Eagles of Death Metal. Qui i terroristi hanno sparato sulla folla, uccidendo un centinaio di persone, poi quando è iniziato il blitz delle forze dell’ordine si sono fatti saltare in aria.

I due feriti italiani sono due giovani di Senigallia (Ancona), uno uomo e una donna, che erano al Bataclan. I due non sono feriti in modo grave.

I terroristi erano 8 e sono tutti morti, sei si sono fatti saltare in aria con cinture esplosive. Lo riferiscono le autorità francesi.

Oggi la città di Parigi è spettrale, scuole, università e uffici chiusi, la metropolitana funziona a singhiozzo. Sulle strade deserte ci sono solo polizia e forze speciali. Il Presidente francese Hollande ha dichiarato lo stato di emergenza su tutto il territorio francese e ha chiuso le frontiere.

L’allerta terrorismo è in atto in tutta Europa. Cordoglio e solidarietà alla Francia è arrivata da tutte le cancellerie europee e mondiali.

Le ultime notizie riportano di un’italiana di 28 anni, Valeria Solesin, dispersa. La giovane, dottoranda alla Sorbona, era al Bataclan.