Home Salute e Benessere

Pillola contraccettiva contro il tumore all’endometrio

CONDIVIDI

Importanti novità da CheDonna.it per la sezione salute sulla pillola contraccettiva.

pillola2La pillola contraccettiva protegge dal tumore all’endometrio. Una virtù che già si conosceva, ma che ora viene confermata da uno studio scientifico, che ne avrebbe anche dimostrato l’efficacia per un tempo molto lungo.

Lo studio è stato condotto dal prof. Annibale Volpe, della Società Italiana della Contraccezione (SIC) e pubblicato sulla rivista Lancet Oncology. Più lungo è il tempo in cui le donne hanno utilizzato la pillola contraccettiva e “più risulta ridotto il rischio di cancro endometriale nel tempo“, ha dichiarato Volpe all’agenzia Ansa.

Secondo quanto accertato dalla ricerca scientifica, il rischio di contrarre il tumore all’endometrio è fortemente ridotto grazie all’assunzione della pillola, e una volta terminata l’assunzione questo effetto protettivo dura ben oltre 30 anni. Un risultato straordinario.

I ricercatori riferiscono che grazie ai contraccettivi ormonali assunti per via orale, sono stati prevenuti nel mondo circa 400mila casi di tumore all’endometrio in donne di età inferiore ai 75 anni. Un effetto protettivo che si è avuto per tutti i tipi di tumore all’endometrio.

Lo studio ha potuto accertare, sul campione di donne prese in esame, che una volta sospesa l’assunzione della pillola contraccettiva, le donne erano protette dal rischio di cancro per oltre 30 anni. In merito, il prof. Volpe ha voluto sottolineare che la riduzione del rischio di cancro ha riguardato le donne che hanno assunto la pillola fino agli anni ’80, dunque le pillole di vecchia generazione, che erano molto forti nel dosaggio ormonale e che sono ritenute meno efficaci contro i tumori rispetto a quelle di nuova generazione che abbiamo oggi a disposizione.