Home Tatuaggi

Tatuaggio: ecco come scegliere quello giusto

CONDIVIDI

Farsi un tatuaggio è un gesto significativo e importante e non vi è un limite di età che impedisca questo desiderio. Si tratta di un simbolo che riveste un significato oppure di un semplice abbellimento di una parte del proprio corpo.  Tuttavia, prima di intraprendere questa decisione, è bene ricordarsi che un tatuaggio è indelebile e sarà sempre sul vostro corpo. Ecco perché Chedonna propone alcuni suggerimenti per chi intende tatuarsi, per cui è importante valutare molti elementi: dal simbolo che volete raffigurare, la parte del corpo e le sue zone più delicate e sensibili.

tatuaggio

1. Nessuna decisione affrettata. Il tatuaggio come molti altri elementi della nostra società segue le mode e vi sono dei disegni o stilemi tipici ricorrenti collegati alla moda del momento. Inoltre, spesso ci facciamo soggiogare dai suggerimenti degli amici e con la fretta imprimiamo sul nostro copro dei simboli dei quali ci possiamo vergognare in futuro: come ad esempio disegni che rievocano dei genitali.  Evitare anche delle parole scritte male o quelle in altre lingue, come gli ideogrammi cinesi o giapponesi che non capite e che potrebbero stare a significare qualcos’altro. Di certo sono da evitare anche dei simboli collegati alla scuola, in quanto si tratta di elementi che in futuro perderanno la loro sostanza. E’ bene pensare anche al vostro corpo nel futuro quando da adulto dovrete indossare abiti importanti, come quello da sposa. In tal senso, anche il nome del fidanzato non è molto raccomandato in quanto si tratta di uno dei tatuaggi più ricoperti dai tatuatori. Di norma vengono suggeriti i nomi dei figli o delle persone care che non ci sono più. Infine, è bene evitare d’imprimere sul proprio corpo, il nome di un gruppo musicale o di un programma televisivo o di un personaggio dei fumetti: si tratta di scelte adolescenziali che potrebbero non rispecchiarvi più in futuro.

 2. La qualità: bisogna sempre pensare che il tatuaggio resta sul vostro corpo tutta la vita, per cui è importante riflettere molto bene sul tipo di disegno che volete e che vi rappresenterà per sempre.

3. La parte del corpo. Anche in questo caso si tratta di una decisione importante, in base al tipo di simbolo che volete sul vostro corpo: dovete considerare molto bene tutte le situazioni, pensando anche alle occasioni in futuro quando indosserete alcuni tipi di abiti come i decolleté o vestiti con le spalle scoperte e che potrebbero “cozzare” con il tatuaggio. Oppure considerate anche il vostro lavoro e la divisa che potreste indossare.

4. Significato. E’ importante scegliere un disegno e perfezionarlo il più possibile affinché vi rappresenti al meglio: per cui si consigliano delle ricerche approfondite sul tema e il simbolo scelto. Ovviamente è anche importante non scegliere tatuaggi stereotipati che hanno tutti. Tra i suggerimenti potreste basarvi su un artista che vi ha colpito. Nel caso di una frase, è bene ricontrollare più volte il suo significato e l’ortografia.

5. Bozza e scelta del tatuatore: prima di imprimere il vostro tatuaggio, dovrete elaborare più disegni, utilizzando anche programmi informatici come Photoshop che potranno migliorare il disegno. Inoltre, potreste affidarvi al tatuatore che in base ai vostri suggerimenti potrà realizzare al meglio il disegno.  Successivamente, il tatuatore o disegnatore dovranno fare delle prove sulla vostra pelle: è bene ricordare che spesso ogni tatuatore ha uno stile personale, per cui anche la scelta di chi disegnerà sulla vostra pelle è molto importante. Inoltre, ci sono vari stili: dalla vecchia scuola a quella tribale, moderna, naturalistica o in chiaroscuro e anche in questo caso dovete valutare lo stile più adatto alla vostra personalità e al vostro corpo.

7. Osservazione del disegno. Prima di passare alla fase del tatuaggio è bene che stampiate il disegno affinché possiate osservarlo per un periodo. Se continua a piacervi con il tempo, allora potrebbe essere quello giusto. Per essere sicuri al 100% potreste anche pensare ad un tatuaggio con l’Henné che renderebbe l’idea del tatuaggio sul vostro corpo.

Riepilogo:

– Pensare al corpo e alla vostra vita tra 10 anni
– Chiedere suggerimenti a chi è già tatuato
– Evitare ideogrammi di cui non siete sicuri e in caso chiedere ad un amico che conosce le lingue orientali.
– Ricordarsi che il tatuaggio scuro è difficile da rimuovere, così come i tatuaggi multicolori.
– Le estremità come i piedi, mani e viso hanno bisogno di più ritocchi e sono più lenti nella cicatrizzazione.