Home Salute e Benessere

L’ora legale, le sue origini e gli effetti sul nostro organismo

CONDIVIDI

Se siete tra quelli che dalla notte di sabato, in cui abbiamo dovuto spostare la lancetta dell’orologio un’ora avanti, sono ancora in preda ad attacchi di sonno improvvisi, non potete non conoscere le origini del vostro disturbo e gli effetti che ha sul nostro organismo e sul pianeta. Chedonna.it vi svela quando è stata introdotta l’ora legale, perchè e cosa succede al nostro organismo.

ora leg

 

L’introduzione dell’ora legale trova le sue origini nell’antico 1916, ecco perchè è stato adottato il cambio dell’ora.

Perchè è stato introdotto il cambio dell’ora legale

L’ora legale è stata introdotta nel lontano 1916 durante gli scenari della prima guerra mondiale. La necessità di un’ora di luce in più si era presentata proprio per permettere ai soldati di produrre armi e munizioni per la battaglia. Dopo la guerra il cambio dell’ora venne apprezzato sopratutto per il risparmio energetico che ne conseguiva. Da allora venne soppresso e ripristinato più volte fino all’anno 1966 in cui entrò in vigore ogni anno fino ad oggi. Un ora di luce in più che ci regala un notevole risparmio energetico di circa 543.800.00 Kwh, quantificati dal gruppo Terna. Ma quest’ora di luce in più per almeno tre settimane ci regala qualche effetto poco piacevole, come stanchezza, dififcoltà di concentrazione e irritabilità. Alcuni di questi effetti sono molto presenti nei più piccoli, secondo il Codacons infatti un bimbo su due soffrirebbe di disturbi del sonno in seguito ai cambi d’orario. Mangiare sano, cercare di andare a dormire presto la sera almeno per qualche tempo, ci aiuterà a ristabilire il giusto equilibrio sonno veglia e la serenità. Per aiutare il nostro organismo a superare questo piccolo stress potrebbe essere d’aiuto assumere degli integratori a base di melatonina, una sostanza chiave nel riequilibrare il ritmo sonno veglia.