Home Bellezza

Rimedi naturali: come fare in casa l’acqua di rose

CONDIVIDI

L’acqua di rose è un tonico naturale che ha origini antichissime e da sempre è apprezzato in tutto il mondo per il suo potere rinfrescante e lenitivo. Peccato che non tutti quelli che si trovano in commercio possono vantare ingredienti esclusivamente naturali, ecco perchè oggi vi proponiamo una ricetta di bellezza molto semplice per fare in casa il proprio tonico all’acqua di rose.

Rose-Water-for-Skin

Oggi noi di CheDonna.it, dopo Rimedi naturali: maschera antirughe al mango, vi vogliamo illustrare tutto il procedimento per preparare l’acqua di rose in casa, il rimedio naturale perfetto per dare una sferzata di energia alla pelle stanca e ingrigita dallo smog e dalle intemperie.

Tonico all’acqua di rose fai da te

Ingredienti

1 tazza di petali di rosa

500 ml di acqua distillata

Una ciotola di vetro

Un coperchio

Una garza di cotone

Un barattolo di vetro a chiusura ermetica

Prima di cominciare la preparazione dell’acqua di rose, assicuriamoci di procurarci dei boccioli freschi, magari presi in un roseto o nel nostro giardino. Meglio evitare le rose dei fiorai, perchè potrebbero contenere agenti chimici dannosi per la salute della nostra pelle. Scegliete poi i petali migliori, quelli meno rovinati e privi di impurità, metteteli in una ciotola di vetro e versateci sopra l’acqua distillata bollente. Coprite con un coperchio e aspettate che il tutto si raffreddi per almeno un’ora. Trascorso il tempo utile i petali avranno perso il loro colore, quindi filtrate l’acqua di rose con una garza di cotone o di lino e versate il tonico ottenuto in un barattolo di vetro a chiusura ermetica. Questa preparazione durerà circa 10 giorni, quindi se volete che l’acqua di rose duri più a lungo potete aggiungere un cucchiaio di alcool etilico puro. Et voilà, la vostra acqua di rose rinfrescante è pronta all’uso!