Home Attualità - Tutte le news in tempo reale MUSICA: “Intimamente tango” di Floraleda Sacchi e Maristella Patuzzi

MUSICA: “Intimamente tango” di Floraleda Sacchi e Maristella Patuzzi

CONDIVIDI

CDTrayInsideTemplate

La redazione di CheDonna, per la categoria Musica, vi informa che dal 13 marzo, l’arpista FLORALEDA SACCHI e la violinista MARISTELLA PATUZZI presenteranno, con un instore tour nelle principali città italiane, il loro nuovo album “INTIMAMENTE TANGO” (Decca / Universal Music), disco in cui rivisitano le composizioni di Astor Piazzolla in un tango inconsueto che si fonde con i caratteri poetici ed intimi della musica classica.

Le due artiste si racconteranno al pubblico ed eseguiranno dal vivo alcuni brani del loro nuovo progetto discografico. Queste le prime date confermate dell’instore tour:

13 marzo a Milano (La Feltrinelli, Piazza Piemonte 2, ore 18.30)

16 marzo a Roma (La Feltrinelli, Via Appia Nuova 427, ore 18.00)

17 marzo a Firenze (La Feltrinelli RED, Piazza della Repubblica, ore 18.30)

18 marzo a Bologna (La Feltrinelli, Piazza Ravegnana, ore 18.00)

19 marzo a Torino (La Feltrinelli, Piazza C.L.N. 251, ore 18.00)

Floraleda Sacchi e Maristella Patuzzi, inoltre, saranno in concerto il 15 marzo al Teatro Comunale di Monterchi (Arezzo) e il 28 marzo a Parigi, all’Eglise de Saint Merri.

Nel disco “INTIMAMENTE TANGO”, disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming, le composizioni di Astor Piazzola sono riproposte negli arrangiamenti originali e creativi firmati da Floraleda e Maristella che fondono armonicamente malinconia, speranza e sensualità in una nuova chiave musicale, tra tradizione e innovazione, tra classico e jazz, tra improvvisazione e world music.

Il video di “Libertango”, primo singolo estratto dal disco “Intimamente Tango”, è visibile qui sotto.

Floraleda Sacchi, nata a Como, è stata ispirata dai dischi di Annie Challan a suonare l’arpa ed è riconosciuta come una delle più interessanti arpiste sulla scena internazionale. Ha inciso per le principali major discografiche e ha suonato nelle più importanti sale dei teatri di tutto il mondo. È stata protagonista di diverse collaborazioni teatrali e ha ottenuto il premio Harpa Award per il suo libro su Elias Parish Alvars. Tra il 1997 e il 2003 ha vinto 16 premi in competizioni musicali. Suona un’arpa Erard datata 1816 e due moderne arpe “Style 30” della liuteria Lyon & Healy.

Maristella Patuzzi ha iniziato a quattro anni lo studio del violino e del pianoforte e a diciassette anni ha conseguito il Diploma in violino con il massimo dei voti, lode e menzione speciale al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. Ha studiato con grandi maestri del violino e nel 2000 ha pubblicato per la Sony Music un CD live. Dal 2002 ha tenuto concerti come solista con varie orchestre, vincendo numerosi premi ai concorsi nazionali e internazionali di violino. Attualmente suona lo Stradivari Ex Bello 1687, prestato da un collezionista privato.