Home Attualità

Isis diffonde i video dei bambini addestrati alle decapitazioni

CONDIVIDI

Nuove sconvolgente notizie dal fronte dello Stato Islamico di Iraq e Siria (Isis). Infatti, sono stati diffusi due video dai miliziani jihadisti che mostrano l’addestramento dei bambini alla decapitazione degli ostaggi.

isis_2

Un primo video sarebbe stato realizzato dal centro di produzione Al Hayat del Califfato e mostra il campo di addestramento Al Faruk Institute, vicino a Raqqa in Siria. Nel filmato ci sono dei bambini a partire dai 5 anni che vengono addestrati a sparare, decapitare e sostenere combattimenti corpo a corpo.

Il secondo video sarebbe stato invece realizzato in Yemen e filmato dagli stessi ragazzini con il cellulare. Si vede una decina di ragazzi adolescenti e le vittime che sono dei bambini in tenera età. Gli adolescenti, con il viso coperto da un turbante ricordando i visi mascherati dei jihadisti ed armati di falsi coltelli, spingono da dietro i bambini, che hanno le mani legate. I bambini vengono poi fatti inginocchiare mentre gli adolescenti con una mano gli tengono la fronte e con l’altra simulano il taglio della gola. Un filmato che sottolineano i media, vuole essere un “remake” dell’esecuzione di massa compiuta dall’Isis contro 21 copti egiziani.

Un terzo video amatoriale è stato invece girato e diffuso da alcuni adolescenti egiziani che hanno simulato la decapitazione di due ostaggi.
Secondo il parere degli esperti, i jihadisti intendono trasformare le “decapitazioni“, in un elemento distintivo della nuova generazione di miliziani, con una propaganda che inneggia alla violenza, mirata al proselitismo.