Home Attualità

MUSICA: La notte nera del Jazz

CONDIVIDI

1 Funk Off Notte Nera - MJF 2013Nell’ambito della diciassettesima edizione del Moncalieri Jazz Festival , che quest’anno si svolgerà dal 31 ottobre al 15 novembre 2014, è in arrivo la Notte Nera del Jazz, una lunga maratona musicale notturna che nelle scorse edizioni ha entusiasmato tutta la città e che quest’anno raddoppierà, in due serate di inaugurazione del festival, che si terranno rispettivamente il 31 ottobre e il 1° novembre, entrambe ad ingresso libero.

Le vie, le piazze, i siti architettonici di particolare interesse nel Centro Storico della città si metteranno così in “bella” mostra, così come il Castello Reale che diventerà un vero proprio scrigno contenitore di concerti, mostre, visita in notturna dello scalone e dei locali del circolo ufficiali appena restaurati, stand dedicati al jazz, degustazioni di cocktail e prodotti tipici piemontesi. Una sfida di pubblico ed appassionati che mira a superare l’incredibile affluenza dell’anno scorso: non meno di ventimila persone solo nel centro storico cittadino!

I festeggiamenti a suon di musica avranno inizio alle ore 19.30 del 31 ottobre, in sette locali del Centro storico con l’ora dell’Aperitivo in Jazz dove, sulle splendide note di gruppi ad hoc, uno per ogni locale interessato, si potrà godere del connubio tra il coinvolgente suono dei musicisti e la creatività dei Barman che creeranno per l’occasione cocktail originali e grandi classici. Alle ore 21, nella centrale Piazza Vittorio si assisterà – come ogni tradizione di black night moncalierese che si rispetti, al concerto della Notte Nera: a gran richiesta, ritornano i FUNK OFF , la migliore marchin’ band italiana che ha già elettrizzato letteralmente il pubblico presente alle sue esibizioni.

Il numero 200 sarà il leit-motiv di questa iniziativa che celebrerà il giorno successivo (1 novembre), in modo davvero originale ed in diversificate espressioni artistiche, una doppia ricorrenza: il bicentenario della nascita di Adolphe Sax e della fondazione dell’Arma dei Carabinieri.
I festeggiamenti in onore del primo comprenderanno una corsa in Vespa di tutti i saxophonisti, in collaborazione con i Vespa Club Torino – Carmagnola – Chieri e Ceresole d’Alba (partecipazione libera) attraverso un percorso cittadino appositamente studiato; una mostra unica al mondo, SAX200SAX, curata da Attilio Berni e allestita – tanto per non sbagliare di numero – con 200 saxofoni, 200 fotografie d’epoca, 200 documenti originali, 200 imboccature e 200 accessori; il concerto del Saxophobia Ensemble, che prevede una performance con 30 saxofoni incluso il Sax più grande al mondo, il sub/contrabbasso J’Elle Stainer vincitore dei Guinness dei primati 2014.
L’Arma dei Carabinieri sarà invece onorata con  un concerto-evento della Fanfara del 3° Btg. Carabinieri Lombardia, diretta dal M.llo Andrea Bagnolo che eseguirà un irripetibile repertorio jazzistico insieme a noti musicisti jazz che hanno militato nell’Arma dei Carabinieri,  come Claudio Chiara (da circa 20 anni a fianco a  Paolo Conte), Valerio Signetto (nella big band di Gianni Basso), Dario Cecchini (leader dei Funk Off), Flavio Boltro (già trombettista di Michel Petrucciani) e Gianfranco Marchesi (Trombone dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai).

Un inizio promettente per un festival (la cui programmazione verrà comunicata a breve) che vedrà quest’anno successivamente in scena e non a caso (sempre alle Fonderie Limone) i migliori interpreti della scena sassofonistica internazionale, tra cui Benny Golson, Kenny Garrett, Rosario Giuliani, Emanuele Cisi, Piero Odorici e Francesco Cafiso, senza dimenticare la grande scuola dei saxofonisti piemontesi passati dal leggendario Gianni Basso.