TEATRO: a Milano, ‘Ribellioni possibili’

Ribellioni possibili racconta la storia di Josè Garcia (che sarebbe come a dire il nostro Mario Rossi). Un uomo qualunque che un giorno decide di fare causa ad una potente compagnia telefonica per soli 28 centesimi. Il gesto di Garcia è contagioso, provoca un vero e proprio effetto domino: il mondo si riempie di Garcia, che, pacificamente e allegramente, si ribellano al sistema.

‘Il testo di Luis Garcìa-Araus e Javier Garcìa-Yague (si chiamano entrambi Garcia, buffo, no?) mi ha da subito contagiata. -dichiara la regista- Da tempo cercavo parole per raccontare la crisi. Finalmente le avevo trovate. Un primo capitolo a cui ne seguirà presto un secondo: un testo scritto ad hoc da Edoardo Erba, “Italia anni dieci”, una sorta di risposta italiana al contagioso testo spagnolo.

La crisi attuale è un argomento che richiede e merita riflessioni attente e approfondite. Ribellioni possibili è dunque l’inizio di un percorso più lungo, che non può e non vuole esaurirsi in un solo spettacolo.
Ribellioni possibili è una favola tragicomica, molto, molto spagnola. Sembra un film di Almodovar, dove l’impossibile sembra possibile, dove l’assurdo è realtà, e gli eroi sono tutti un po’ mezzi matti, teneri e poetici. È un testo allegro, vitale e divertente. Un testo che ti permette di giocare con l’immaginazione e la creatività. Mi sono divertita con la scenografa e la costumista a creare un contesto scenico dove gli attori potessero a loro volta giocare di fantasia e immaginazione.

Si comincia in una sorta di discarica piena di oggetti distrutti, macerie di un mondo che stiamo contribuendo a distruggere coi nostri sprechi e consumi. Nel corso dell’azione i personaggi sistemano e “riaggiustano” questi oggetti, facendoli “galleggiare” in aria fino a farli sparire del tutto.

Sei attori interpretano più ruoli. Ognuno di loro, infatti, incarna uno dei protagonisti e uno o più “maschere”.

Regia Serena Sinigaglia
Con Mattia Fabris, Stefano Orlandi, Maria Pilar Peréz Aspa, Arianna Scommegna, Chiara Stoppa, Sandra Zoccolan
Scene Maria Spazzi
Costumi Federica Ponissi
Luci Sarah Chiarcos e Alessandro Verazzi

In scena a Milano

€ 12,00 – € 15,00

Programmazione
Giov, 22/11/2012
Dom, 02/12/2012
Mar. – Sab. ore 20.45
Dom. ore 16.00
Lun. riposo
Teatro Ringhiera
Milano
Via Pietro Boifava, 17
Fonte: teatrailer.it