MELANIA REA: perquisita la casa

CONTINUANO LE INDAGINI PER L’OMICIDIO DI MELANIA – Quattro ore: questo il tempo presosi ieri dia carabinieri per perquisire quanto più possibile a fondo l’abitazione di Melania Rea a Folignao. Tutto è avvenuto sotto l’occhio attento di Salvatore Parolisi, marito di Melania, che continua a non essere indagato rimanendo solo “persona informata dei fatti”.

Con il passare del tempo però Salvatore appare sempre più provato: sicuramente il sentirsi sotto la lente d’ingrandimento di carabinieri, giornalisti e curiosi non aiuta in un momento tanto delicato. Si scava intanto nella sua vita ma ad emergere continuano ad essere solo amanti, sintomo di un matrimonio forse traballante ma non prove di un eventuale omicidio: prima Ludovica e ora Rosa, romana e allieva della scuola femminile Clementi del 235esimo Reggimento Piceno.

I carabinieri però non trascurano nulla e la perquisizione di ieri ne è un chiaro sintomo: escono con numerosi reperti tra cui lettere della donna al marito e una chiavetta USB per controllare se Melania avesse ricevuto messaggi particolari. Insomma la ricerca della verità continua: quanto sia lontana non è dato saperlo!

LEGGI TUTTO SUI VIAGGI CLICCANDO QUI!

LEGGI TUTTO SULLA CUCINA CLICCANDO QUI!

LEGGI TUTTO SULLA BELLEZZA CLICCANDO QUI!