Come tenere bene i tulipani nel vaso. Consigli pratici per te!

Ti piacciono i tulipani e vorresti che durassero di più nel vaso? Ti sveliamo tutti i segreti per mantenerli freschi

Con l’arrivo della primavera, cresce la voglia di avere fiori in casa. Non c’è nulla di più bello che abbellire gli interni con un mazzo di fiori colorati. Ma c’è un limite: i fiori freschi recisi tendono a durare poco.

Nello sconfinato mondo dei fiori troviamo anche i tulipani. Sono fiori bellissimi, originari dell’Asia e molto diffusi nei Paesi Bassi (che sono i maggiori produttori). Sono apprezzati anche in Italia. Li troviamo coltivati a terra, in fila nelle aiuole dei giardini, ma anche in vasi e addobbi, come fiori recisi.

I bulbi dei tulipani non costano molto. Sono acquistabili al vivaio ma anche al supermercato. Vanno interrati tra ottobre e novembre, così che siano ben protetti dalle gelate invernali. La fioritura è prevista di solito per metà aprile.

tilipani
(Adobe Stock)

Quando si regalano dei fiori vanno scelti sempre con cura. Questo vale anche per i tulipani. Per ogni fiore, infatti, c’è un significato nascosto. Vanno selezionati in base a quello che si vuole comunicare.

A prescindere dalla qualità, tutti i fiori freschi recisi non durano a lungo. I tulipani, poi, sono particolarmente delicati. In questo articolo vogliamo darti qualche consiglio per prolungarne la durata.

Tulipani nel vaso: ecco come farli durare più a lungo

I tulipani sono splendidi ed eleganti. Sono presenti anche in tantissimi addobbi floreali per cerimonie. Regalarli, nel linguaggio dei fiori, significa amore puro e passione, soprattutto se sono rossi. Quelli bianchi sono adatti per chiedere scusa. Sceglierli gialli per le ricorrenze speciali, invece, simboleggia allegria e gioia.

Ma come far durare di più un mazzo di tulipani recisi? Ci sono regole e trucchetti che possono aiutare. In particolare, bisogna partire dallo stelo. Il tulipano tende a crescere anche nell’acqua. Il suo stelo, che è già abbastanza lungo in partenza, va accorciato di 1 cm circa ogni 2/3 giorni. Con questa operazione, si evita che si ripieghi verso il basso.

Tulipani
(Adobe Stock)

Fai attenzione, però, quando tagli lo stelo! Il taglio deve essere obliquo e va fatto con forbici adatte e ben affilate. Così facendo, il fiore potrà assorbire meglio tutte le sostanze nutritive.

Bada bene all’acqua nel vaso. Non deve essere fredda ma a temperatura ambiente. Puoi sciogliere anche un cucchiaino di bicarbonato (o di candeggina). Con questo rimedio i tulipani si manterranno più a lungo.

Contrariamente a quanto consigliato per gli altri fiori, per i tulipani l’acqua non va cambiata tutti i giorni. Ti consigliamo soltanto di aggiungere piccole quantità a quella che già c’è nel vaso.

 

 

 

 

 

 

 

Da leggere

Articoli che potrebbero interessarti