Toast perfetto e senza sporcare ecco il segreto

Quando prepariamo i toast, non c’è nulla di più fastidioso del formaggio che col,a e lascia i suoi residui, ecco come preparare un toast perfetto senza sporcare

pixabay

Cosa accomuna colazione, pranzo e cena, specie quando siamo di corsa? Il toast è sempre la soluzione ideale, perché possiamo variare al massimo gli ingredienti secondo il nostro piacere ma il risultato finale sarà sempre un piacere. Però c’è un problema che portiamo avanti da anni e nessuno è mai riuscito a risolvere: come evitare di sporcarlo quando usiamo il formaggio?

Un conto sono i residui delle fette di pancarré o di pane bianco, tutto sommato facili di eliminare. Ma le sottilette, la mozzarella, la fontina o gli altri formaggi che possiamo utilizzare per rendere più gustoso il nostro toast lasceranno sicuramente un residuo nella tostiera oppure nel tostapane. Con il calore che si diffonde, è normale che sia così e non dobbiamo per forza rinunciare al formaggio solo perché cola e sporca.
Solo che poi così cominciano i problemi. Quello più comune è il formaggio che una volta raffreddata la griglia rimane attaccato e così l’alternativa al posto che doveva farci risparmiare tempo diventa un fastidio e ci porta via tempo dopo. Ma ora che sappiamo qual è il problema, possiamo anche adottare le contromosse.

La soluzione è logica anche se in pochi ci pensano: invece di mettere il tostapane in posizione verticale, come sempre facciamo, provate in orizzontale. Così è praticamente impossibile che il formaggio coli sulla griglia perché sarà il pane a trattenerlo. Alla fine cuocerà bene allo stesso modi ma senza spiacevoli inconvenienti.

Come pulite al meglio il tostapane dopo averlo utilizzato

Ma come possiamo fare nel caso il tostapane sia sporco, soprattutto di formaggio? Vediamo come effettuare una perfetta pulizia della piastra e dell’apparecchio. Intanto ricordatevi sempre di staccarlo dalla corrente e aspettare che sia assolutamente freddo.

Solo a quel punto potete estrarre le pinze che tengono i toast. Normalmente per lavare le pinze del tostapane potete utilizzare il classico detersivo per piatti. Nel caso poi i manici di plastica delle pinze siano removibili, a quel punto le pinze possono andare anche in lavastoviglie. I manici no, rischiano di rovinarsi e quindi per quelli dovete fare a mano.

E adesso passiamo al corpo del tostapane. Se non ha un fondo rimovibile o non è dotato di un recipiente per raccogliere le briciole, basterà capovolgerlo e scuotere leggermente per fare uscire i residui di cibo rimasti sul fondo. Quando avete eliminato i residui dall’interno passate alla parte esterna usando un panno leggermente umido e del detersivo comune. Non è utile invece lavare l’interno del tostapane, cioè le fessure nelle quali entrano le pinze.

Toast, una ricetta sfiziosa

 

Proviamo a fare un tost  classico ma più sizioso con l’aggiunta di qualche ingrediente Ingredienti: mozzarella, pomodorini secchi, prosciutto cotto
Tagiiamo la mozzarella a fette,strizziamola bene e sistemiamola su uno dei due lati del nostro pane.

Cosa cucino oggi? Menu completo con pomodori secchi-VIDEO-
Fonte foto-Istock

Prendimo i pomodori secchi e tagliamoli a strisce. Basteranno poche strisce per regalare al nostro toast un gusto più raffinato, ed esaltare il prosciutto.  Chiudiamo il nostro toast e mettiamolo nel tostapane.