Metabolismo lento? Dagli la giusta spinta con questi cibi

Scopri come accelerare il tuo metabolismo semplicemente mangiando. I cibi da scegliere e per mangiare di più e senza ansie.

donna con bilancia
fonte foto: Adobe Stock

In quest’epoca fatta di diete e di corse alla prova costume, uno dei problemi per i quali ci si lamenta più di frequente è quello del metabolismo lento.

Quello che non tutti sanno, però, è che il metabolismo può essere aumentato in diversi modi e che tra questi c’è anche l’alimentazione. Scopriamo quindi quali sono gli alimenti da scegliere per un metabolismo veloce ed in grado di bruciare ciò che mangiamo.

Metabolismo lento: come aiutarsi

donna metabolismo
fonte foto: Adobe Stock

Prima di entrare nel vivo dell’argomento è bene aprire una parentesi per spiegare cos’è esattamente il metabolismo. Detto in modo semplice, si tratta delle reazioni chimiche che avvengono nel nostro organismo e che servono a mantenerci in vita.

In genere lo si può dividere in due tipi:

  • Catabolismo: ovvero la ripartizione delle molecole complesse in altre più semplici, volta ad ottenere energia
  • Anabolismo: la sintesi delle molecole complesse (iniziando dalle più semplici) con consumo di energia.

Il metabolismo si fonda principalmente su ciò che mangiamo poiché il cibo, come ben sappiamo, è fonte di energia. Ne consegue che un metabolismo veloce porta a bruciare più facilmente le energie acquisite con il cibo mentre un metabolismo lento necessita di meno calorie, portando quelle superflue a rappresentare un problema per chi desidera mantenersi in forma.

Normalmente, per restare stabili basta mangiare esattamente quanto serve al nostro metabolismo. Questo, però, con il tempo può rallentarsi per diversi motivi tra i quali ci sono i problemi di salute, le diete drastiche, i digiuni prolungati etc…

Per farla semplice, se si desidera mangiare di più senza intaccare il peso è necessario aumentare il metabolismo e per farlo bisogna agire su se stessi. Il modo migliore è quello di fare attività fisica. Potenziando l’organismo, infatti, non solo si bruciano più calorie ma si attivano i muscoli che contribuiscono a rendere il metabolismo più attivo.

È inoltre importante prendersi cura di se, dormendo il giusto, conducendo uno stile vita sano e mangiando in modo bilanciato, donando all’organismo tutti i nutrienti di cui ha bisogno. Un organismo che funziona bene, infatti, a meno di problemi di tipo ormonale o di altro tipo, porta anche ad un metabolismo più efficiente.

Motivo per cui, se si ritiene di avere un metabolismo lento, la prima cosa da fare è quella di rivolgersi ad un medico per capirne le cause e successivamente ad un nutrizionista in modo da capire cosa serve specificatamente al proprio organismo per mantenersi attivo e in salute. Detto ciò, ci sono degli alimenti che possono contribuire a rendere il metabolismo più veloce dandoci una mano mentre proseguiamo la nostra ricerca del benessere.

Cosa mangiare per accelerare il metabolismo

Fonte foto: iStock

Per un metabolismo più veloce è importante mangiare bene e può essere di grande aiuto consumare cibi specifici che tra le varie proprietà hanno anche quella di dare una spinta ai processi metabolici. Scopriamo insieme i più importanti e facilmente reperibili.

Il tè verde. Partiamo con un alimento che si può introdurre già dalla colazione. Il tè verde (da bere rigorosamente senza zucchero) è ricco di proprietà benefiche e di antiossidanti, aiuta l’organismo a mantenersi giovane e tra le altr cose da una spinta non indifferente al metabolismo, rendendolo più attivo già dalle prime ore del mattino.

I cereali integrali. Consumare cereali integrali come avena o riso è un modo per offrire all’organismo la sua quota di carboidrati senza far impennare la glicemia e, di conseguenza, l’insulina. Un buon modo per saziarsi, mantenersi in salute ed evitare di prendere peso. Inutile dire che avena e riso possono essere usati già dalla prima colazione, preparando torte o pancake o sotto forma di cereali (da preferire sempre senza zuccheri).

Le mele. Oltre a togliere il medico di torno, le mele vantano svariate proprietà e tra queste c’è anche quella di accelerare il metabolismo. Una scoperta avvalorata da uno studio condotto dall’Università di Rio de Janeiro dove alcune donne che avevano inserito nella loro dieta tre mele al giorno avevano avuto più benefici rispetto a chi non le aveva mangiate. Detto ciò, le mele sono ricche di fibre, donano un piacevole senso di sazietà, placano la fame nervosa e facilitano sia la diuresi che la motilità intestinale. Tutti fattori che rendono l’organismo più leggero, spingendo il metabolismo a lavorare meglio. Inoltre non va dimenticato l’aceto di mele, anch’esso consigliato sia per il metabolismo che per perdere peso.

Gli agrumi. Arance, pompelmi, pomeli e un po’ tutta la famiglia degi agrumi sono tra gli alimenti che favoriscono un buon metabolismo. Tra le altre cose aiutano anche a controllare i livelli di zucchero nel sangue, cosa che contribuisce a mantenersi in forma.

Le spezie. Ottime per insaporire i cibi, le spezie hanno così tante proprietà benefiche che usufruirne aiuta anche il metabolismo basale. Tra tutte, la più nota è senza alcun dubbio il peperoncino. Ce ne sono però anche altre che non vanno sottovalutate e tra queste ricordiamo la cannella, l’aglio, la curcuma, il pepe, la cipolla in polvere e lo zenzero, una delle spezie che più aiutano sia a restare in forma (e in salute) che a perdere peso.

La frutta secca. Ricca di Omega 3 e di grassi buoni, la frutta secca (se mangiata nelle giuste quantità) aiuta a mantenere bassi i livelli di zuccheri nel sangue e contribuisce anche a mantenere sazi. Tra le altre cose, stimolano anche il metabolismo.

I broccoli. Sembra che mangiare cibi che contengono calcio aiuti il metabolismo. E i broccoli ne sono naturalmente ricchi. Tanto da rientrare tra i cibi in grado di accelerare il metabolismo.

Le regole da seguire per un metabolismo veloce

metabolismo
fonte foto: Adobe Stock

Ora che abbiamo visto quali sono i cibi che se consumati regolarmente possono aiutarci a dare una spinta al metabolismo, è bene porre l’attenzione anche su alcune regole basilari che tutti quanti dovremmo seguire al fine di aiutare l’organismo (e di conseguenza il metabolismo) a lavorare meglio.

Fare sempre la prima colazione. Iniziare la giornata con la prima colazione è il miglior modo per svegliare il metabolismo. In questo modo, infatti, ci si ricarica dopo la notte di digiuno e si è pronti per affrontare al meglio la giornata. Diversi studi hanno dimostrato che chi fa una colazione abbondante (seguendo sempre un’alimentazione sana e bilanciata) ha un metabolismo migliore e riesce a mantenersi in forma.

Fare almeno cinque pasti al giorno. Il metabolismo ha bisogno di essere alimentato. Fare tre pasti principali e uno o due spuntini aiuta a tenerlo sempre attivo. Ovviamente se non si ha fame non si è costretti a mangiare tra i pasti, specie se questi sono abbondanti. Ciò che conta è non affamarsi nella speranza di dimagrire. Se si ha fame, è bene spezzare la giornata con uno yogurt, una manciata di frutta secca o un piccolo spuntino.

Bere. Spesso, il tran tran di tutti i giorni ci porta a dimenticarci di bere. Idratarsi però è indispensabile per l’organismo e ci aiuta a farlo funzionare al meglio, cosa che ovviamente si riflette sul corretto funzionamento del metabolismo.

Fare attività fisica. Lo sport, come già detto, aiuta a mantenersi in forma (e in salute) e ciò consente di rafforzare i muscoli e di conseguenza di accelerare il metabolismo.

Dormire il giusto. Affinché l’organismo lavori al meglio è indispensabile concedersi le giuste ore di sonno. Mentre si dorme, infatti l’organismo ha modo di rigenerarsi e ciò comporta anche un metabolismo in grado di lavorare meglio. Seguendo queste regole si sarà già a metà dell’opera.

Per tutto il resto, il consiglio è sempre quello di chiedere un parere al medico curante prima di iniziare diete o simili e di rivolgersi sempre ad un nutrizionista per conoscere meglio le proprie esigenze e come mangiare in modo da soddisfarle.

dieta rapida
Fonte foto: adobe stock

Infine, in caso si sospettasse di avere un metabolismo davvero lento è bene sottoporre la questione al medico. In alcuni casi, infatti, le cause potrebbero essere di tipo ormonale o legate a patologie che se scoperte e curate possono riportare il tutto alla norma, promuovendo persino un miglior stato di benessere.