Caddie test, perché questo test è efficace per capire se sei una brava persona?

Il caddy test è il famoso “test del carrello della spesa” e per molti è il modo migliore per capire se sei una brava o una cattiva persona. 

cosa sono le allerte alimentari
Photo AdobeStock

Che tipo di persona sei? Ti si potrebbe definire una brava o una cattiva persona? Anche se ci sono delle caratteristiche specifiche tipiche delle persone buone e quelle tipiche delle persone cattive, la vera natura di una persona non è così evidente come si potrebbe pensare, ma un carrello della spesa potrebbe essere rivelatorio.

Un carrello della spesa potrebbe definire esattamente una persona

test del carrello
Photo FreePik collage

Sempre più persone sono convinte che questo test sia molto attendibile. Questo test ha spopolato su Twitter, con una sola domanda si potrebbe capire esattamente la vera personalità di una persona. Questa insolita esperienza sociale è stata diffusa dal DailyMail.

Jared è il nome dell’utente Twitter che ha reso noto il test del carrello della spesa. Ha usato il social network per dimostrare che basta fare una sola ad una persona per capire se è un buono o un cattivo.

Vuoi sapere quale sarebbe questa domanda rivelatoria?

Metti che tu non fossi obbligato e che nessuno ti possa vedere, andresti a rimettere il ​​carrello al suo posto prima di lasciare il supermercato?

Secondo questa teoria, le possibili risposte rivelano che:

  • se ti prendi la briga di rimettere il carrello al suo posto nonostante non ci sia alcun obbligo di farlo, e nonostante non ci sia nessuno che ti possa vedere, allora sei con certezza una persona buona e premurosa.
  • se sei una di quelle persone che lo lascia ovunque perché non ha voglia di andare alla macchina, rimettere il carrello al suo posto e ritornare al parcheggio, significa che sei una persona poco compassionevole e hai poco rispetto per gli altri.

Questa teoria parte quindi dal presupposto che le brave persone si prendono sempre il tempo di rimettere il carrello della spesa al suo posto prima di andare visa, tranne in casi di estrema emergenza mentre suppone che le persone con una indole cattiva facciano il contrario.

Forse non avete mai pensato ad un aspetto che riguarda il carrello della spesa, ovvero ad una vera e propria cospirazione. Anche se questo gesto ti sembrerà di poca importanza, prova ad immaginare cosa comporterebbe l’abbandono del carrello della spesa da parte di tutti i suoi utilizzatori. Se tutti lasciassero i carrelli della spesa in giro questi si accumulerebbero e per i dipendenti del supermercato si moltiplicherebbe il lavoro perché dovrebbero occuparsi anche della continua risistemazione dei carrelli. Questo è il motivo per il quale per prendere un carrello bisogna inserirvi dentro una moneta, pur di non perdere i soldi le persone li rimettono al loro posto, in caso contrario chi lo farò al posto loro avrà una piccola gratificazione.

In virtù di tutto questo una brava persona rimetterà il carrello al suo posto perché sa che si tratta di una questione di etica e che serve a facilitare il lavoro dei dipendenti del supermercato. Soprattutto nel caso in cui non gli viene imposto di farlo e non riceve ricompense nel farlo, lo fa per pura gentilezza.

D’altra parte, una persona che ha poca o nessuna considerazione per gli altri lascerà il suo carrello ovunque, con la scusa che non è obbligato a consegnarlo, anzi se dovesse trovare i carrelli sparsi sarebbe anche in grado di lamentarsi.

Questa teoria non ha messo d’accordo tutti gli utenti della rete.  Questo post è stato ritwittato oltre 179.000 volte, e tra una pubblicazione e l’altra ha collezionato moltissime polemiche. Alcuni utenti di Internet hanno apertamente affermato di non concordare con questa teoria mentre altri si sono detti d’ accordo.

“Avere quel livello di rispetto e considerazione per uno sconosciuto è ciò che ti rende un buon membro della società ”, ha commentato un utente “buono” mentre uno dei “cattivi” in sua difesa ha argomentato che:

“Nel caso in cui tu non fossi tenuto a mettere a posto il carrello ci sarebbero persone ben pagate per rimettere i carrelli al loro posto, se lo fai tu al loro posto gli faresti un dispetto più che un piacere perché ridurresti la necessità della loro presenza. Se tutti rimettessero i carrelli della spesa al loro posto, queste persone si troverebbero senza lavoro“.

carrello della spesa
Photo FreePik

Il test del carrello della spesa ha portato alla luce due diversi livelli di bontà, una orientata sulla gentilezza e l’altra più pragmatica che analizza il contesto nel quale si inserisce il gesto più che il gesto stesso, che apparentemente ti fa sembrare una persona cattiva ma in realtà ti fa agire a fin di bene. A questo punto, chi è il più bravo chi ti fa stancare meno o chi non ti fa perdere il posto di lavoro?