Ogni giorno si schiaccia l’orecchio con una molletta, scopri perché lo fa

Questa donna ogni giorno si schiaccia il lobo dell’orecchio con una molletta per i panni, quale potrebbe essere il motivo per cui lo fa?

orecchio salute
Photo littlethings.com

Questo gesto che potrebbe sembrarti alquanto bizzarro in realtà è un gesto che ti aiuta a migliorare la sua salute. L’orecchio è una parte del corpo dove risiedono molte terminazioni nervose che sono a loro volta collegate a diversi organi del corpo. Scopri quali organi trovano beneficio mediante la digitopressione dell’orecchio.

Digitopressione dell’orecchio: benefici per la salute

orecchio salute
littlethings.com

Hai mai sentito parlare di riflessologia? Si tratta di una medicina alternativa che si avvale della digitopressione. Premendo su alcuni punti precisi del corpo si cureranno determinati organi a loro collegati, per riflesso. In questo modo si potranno risolvere diversi disturbi come ad esempio il dolore avvertito in zone specifiche oppure riequilibrare le energie del corpo. 

Nello specifico, quali saranno i benefici che otterrà questa donna premendo con una molletta sul suo corpo? questo dipende dal punto esatto sul quale questa donna decide di premere. Questa donna schiacciando il suo orecchio con una molletta ottiene i seguenti benefici a livello di:

1- Spalle e schiena:

La parte superiore dell’orecchio è collegata a spalle e schiena. Premendo questa parte per 60 secondi, più volte al giorno, si potranno alleviare tensione e dolore avvertite in questa area.

2- Organi interni:

L’angolo esterno dell’orecchio superiore è collegato a diversi organi interni. Premendo leggermente su questo angolo si potranno alleviare i piccoli doloretti persistenti che si avvertono nel corpo.

3- Giunture:

Premendo l’orecchio al centro nella parte superiore dell’orecchio, si otterranno benefici a livello di polsi e caviglie. Nel caso di dolore localizzato su mani e piedi premere questo punto può rappresentare un valido aiuto.

4- Naso e gola:

La parte inferiore dell’orecchio è collegata al seno e alla gola. In caso di tonsillite e sinusite, premi su questo punto per alcuni secondi più volte al giorno.

5- La digestione:

l’area che si trova appena sopra il lobo dell’orecchio è correlata alla digestione. Premendo e massaggiando questo punto potrai alleviare, eliminare e può anche prevenire dolori digestivi e crampi.

6- Cuore e testa:

La parte inferiore dell’orecchio è collegata a cuore e testa. Premendo in questo punto potrai alleviare l’emicrania e la nausea.

Se non sei il tipo di persona che si affida ai medicinali tradizionali ad ogni disturbo avvertito anche se lieve ma opta per i farmaci solo in caso di estrema necessità puoi provare a risolvere disturbi lievi premendo su alcuni precisi punti del tuo orecchio con una molletta. Ovviamente se il dolore o il disturbo è persistente ti consigliamo di chiedere un parere al tuo medico curante.

Il potere dell’orecchio ha origini molto antiche, nota anche come auricoloterapia, la pressione sull’orecchio esercitata col fine di curare determinati disturbi è nata in Oriente più di 3000 anni fa. Fino a qualche decennio fa digitare l’orecchio era una pratica che risiedeva nella medicina tradizionale, attualmente la validità di questa pratica è stata avvalorata da molte ricerche che hanno confutato la sua valenza a livello scientifico.

L’orecchio ricorda il feto

orecchio feto salute
Mappa auricolare Raphael Nogier

Hai mai notato che l’orecchio ha la forma di un feto rovesciato? Nel 1950 il medico francese Raphael Nogier incontrò alcuni pazienti che erano stati curati da alcuni guaritori locali attraverso la stimolazione dell’orecchio. Queste persone erano talmente soddisfatte da questo metodo che incuriosirono il medico che iniziò ad approfondire questo argomento e a fare ricerche. Il medico arrivò alla conclusione che la digitopressione dell’orecchio è un metodo effettivamente valido, soprattutto per risolvere problematiche come sciatalgia, nevralgia, cefalea, asma, ipertensione.

orecchio digitopressione
Photo Adobe Stock

Rappresentò i suoi risultati in una mappa sulla quale collegò i diversi punti dell’orecchio ad una parte del corpo, e sottolineando la netta somiglianza del padiglione auricolare con un feto rovesciato. Questa somiglianza secondo Nogier era legata al fatto che questa tecnica può anche riportare l’energia primordiale dell’individuo a quella fetale.

Avvertenze: questi consigli non si sostituiscono al parere di un medico.

Fonte: www.littlethings.com