Martina Panini, chi è La strega Make Up? Età, altezza, bullismo, Marco

Chi è Martina Panini, conosciuta come Martina La strega make up? Età, altezza, bullismo, la storia di quando era Marco.

martina-panini-la-strega.make-up
Foto Instagram da https://www.instagram.com/martinalastregadelmakeup/

Martina Panini è una giovane donna che, nel suo passato, ha dovuto affrontare un percorso difficile e che l’ha portata ad essere la donna che è oggi. Martina è una make up artist e sui social è conosciuta come Martina La Strega Make Up. E’ bellissima, con un fisico statuario che, in passato, ha fatto i conti con tanti episodi di bullismo.

Prima di diventare Martina, infatti, era Marco e lungo il suo percorso ha potuto contare sull’appoggio di nonna Antonia che è sempre stata al suo fianco, sostenendola in ogni scelta.

Martina Panini, chi è Martina La strega Make Up nata Marco

martina-panini-la-strega.make-up
Foto Instagram da https://www.instagram.com/martinalastregadelmakeup/

Martina Panini ha 33 anni ed è riuscita a trasformare la sua passione per il make up in un vero lavoro. Nata Marco, quando aveva solo tre anni, improvvisamente non ha sentito più nulla. A raccontarlo è stata lei stessa nel corso della puntata di Tu sì que vales 2020 a cui ha partecipato lo scorso 10 ottobre.

“Fino a quattro anni fa ero Marco. Ho percorso questa infanzia con i miei genitori e mia nonna. A tre anni mi è stata diagnosticata la sordità e porto due protesi. Iniziarono anni di bullismo e violenze. Mi picchiavano perché volevano che parlassi meglio. Ho capito di non essere nel corpo giusto e il bullismo è continuato. Le persone mi offendevano pesantemente. Ho iniziato a soffrire molto”.

Martina aveva già raccontato la sua storia nel programma in onda fino alla scorsa stagione su Raiuno “Vieni da me“. Era il 2 gennaio 2020 quando, ai microfoni di Caterina Balivo, disse: “Mi ricordo di aver avuto un black-out e di non aver sentito più niente. Quei mesi sono stati bruttissimi perché io non sentivo proprio niente ed è stata una situazione tragica perché anche mio padre era sordo”.

Oltre alla sordità, Marco ha cominciato a sentirsi a disagio con il proprio corpo. Intorno ai quindici anni cominciò a trovare il coraggio dentro di sè per dirlo ai genitori come raccontò a Caterina Balivo:

Io ho iniziato a dirlo ai miei genitori a 18 anni. Quando avevo già 5 anni, però, mi ero accorta di essere nata nel corpo sbagliato. Sono stati anni difficili perché dovevo comportarmi da maschio subendo le offese degli altri perché mi vedevano troppo femminile”.

Quella di Martina è stata un’infanzia davvero difficile come ha raccontato lei stessa in un’intervista rilasciata ai microfoni de La testata magazine:

La mia infanzia è stata un incubo perché volevo essere una bambina e non potevo. È stato difficile perché dovevo essere forte, forte da dover scappare dagli scherzi anche violenti dei miei compagni di classe e dalla stessa violenza della mia logopedista”.

Martina Panini, il rapporto con nonna Antonia e mamma Veriana

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ℙ (@martinalastregadelmakeup)

Nella vita di Martina, fondamentale è stata la presenza di nonna Antonia. “Mia nonna era l’unica persona che mi aveva capito. I nonni sono patrimonio dell’umanità, i genitori non mi hanno mai saputo capire cosa vuol dire essere nata in un corpo sbagliato. Hanno tirato su un muro perché pensavano che io fossi in una fase di crescita. Ora i miei genitori mi stimano perché sono riuscita ad affrontare tante cose”, ha detto sul palco di Tu sì que vales 2020.

Con la mamma si era presentata a Vieni da me e, su Instagram, aveva scritto: “Racconto la mia storia con mia mamma Veriana, una storia dove esistono fasi della mia vita, del dolore e della violenza. Ansia a palla, sudore e tanto coraggio di dire tante cose che non sapevate per me è tanto, è aiutarvi a essere forti. Spero che sia utile per molte persone che hanno paura di essere se stessi, del tabù, dei genitori che non accettano i figli, dell’educazione”.