Narcisismo Patologico: quando il narcisista scrive (anche) su WhatsApp

I messaggi sono uno degli strumenti preferiti dal narcisista per tornare in contatto con le proprie prede e prenderle di nuovo in proprio potere. Quali sono i messaggi utilizzati più di frequente?

messaggi narcisista whatsapp
(Pexels)

Il narcisista perverso si rapporta alla sua vittima con l’andamento di una marea. Per un certo periodo è molto vicino, presente, e si comporta in modo esuberante e a volte tempestoso. Per un altro periodo la marea del suo interesse si ritrae e per un lungo o lunghissimo periodo potrebbe allontanarsi dalla propria vittima.

Questo accade quando la preda del narcisista non è la sua partner ufficiale, o meglio quando non è con il narcisista in una relazione stabile. In questo caso, infatti, il narcisista tende a lasciare e prendere la preda a seconda delle proprie necessità e del proprio capriccio.

In un altro scenario, può essere la preda ad allontanarsi dal narcisista e quindi a liberarsi della sua influenza. Questo le costerà molto dolore e indispettirà il narcisista, che si sentirà terribilmente offeso dalla cosa.

In entrambi i casi, comunque il narcisista tornerà alla conquista della preda e lo farà attraverso messaggi martellanti inviati attraverso molti mezzi differenti. Se la preda non ha ancora avuto la lucidità di bloccare il narcisista e tutti i suoi contatti, con ogni probabilità si ritroverà sul telefono uno di questi messaggi.

I messaggi tipici del narcisista: quando il pericolo viene da WhatsApp

narcisista patologico
(Pexels)

Due delle caratteristiche principali del narcisista patologico sono la capacità di sedurre e la tendenza a mentire moltissimo, in qualsiasi circostanza e sempre con scopi molto egoisti.

Queste due caratteristiche si esprimono al massimo nel periodo in cui il narcisista ha deciso di riconquistare la sua vittima, perché metterà in pratica ogni stratagemma per attirare di nuovo la sua attenzione.

Messaggi apparentemente casuali

Il tipico messaggio su whatsapp con cui il narcisista tenterà di ripristinare i contatti con una sua vecchia preda è un messaggio apparentemente casuale, che sembrerà scritto sull’onda di un pensiero romantico e di un’ispirazione momentanea.

“Ciao, come stai? Ti stavo pensando”

Non c’è assolutamente niente di spontaneo in tutto questo. Al contrario, l’apparente casualità dell’invio è stata attentamente studiata affinché la vittima creda alle buone intenzioni del narcisista.

I messaggi delle ricorrenze

Un altro messaggio tipico, in cui tutte le vittime del narcisista perverso sono incappate almeno una volta, è il messaggio delle feste. Che siano feste comandate o ricorrenze specifiche (come compleanni, onomastici, anniversari di un particolare evento), il messaggio prima o poi arriverà.

“A Natale mi manchi sempre terribilmente. Quanto mi piacerebbe trascorrere le feste con te…” 

Con poche e semplicissime parole il narcisista è in grado di colpire più punti deboli della propria preda, che di certo sarà felice e lusingata dal fatto che il narcisista si ricordi ancora di lei in momenti dell’anno così significativi. 

Nemmeno a dirlo, anche questa è una strategia attentamente messa a punto e pianificata, che spesso viene messa a segno scrivendo parole o espressioni a cui la vittima è particolarmente sensibile.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da DOSES OF STYLE (@doses_of_style)

La trappola dei bambini

I bambini hanno sempre uno spazio speciale nel cuore delle loro madri e le donne, anche quelle che madri non lo sono ancora, sono state educate dalla società ad essere particolarmente sensibili all’argomento. Per questo motivo il narcisista nei suoi messaggi tira sempre in ballo i bambini.

“Come sta tuo figlio? Oggi per strada ho visto un bambino che gli assomigliava tanto”

Parlando dei figli (che non sono praticamente mai suoi o che dice di voler avere) il narcisista veste i panni dell’uomo dolce, affidabile e sensibile, del compagno ideale che ogni donna vorrebbe accanto a sé.

Quell’evento imperdibile

In genere, quando ci si allontana dal narcisista lo si fa in maniera drastica e totale. Per questo motivo una delle ultime frasi che si rivolgono a un narcisista prima di lasciarlo è “non voglio vederti mai più”.

“So che avevi detto di non volermi più vedere, ma a Milano c’è quella mostra che volevi andare tanto a vedere… “

Come si potrebbe resistere a un invito così galante, a un pensiero così delicato, magari condito da mille promesse che no, non è un appuntamento romantico ma solo un’uscita da “vecchi amici”? Anche in questo caso non c’è niente di vero. Si tratta al contrario di una trappola perfetta messa a punto con ogni attenzione per strappare un consenso alla vittima.

L’eterna bugia dell’amore

Quando un narcisista comincia il corteggiamento della sua vittima la seduce in ogni modo, dedicandole numerosissime attenzioni, pensieri, regali. Questa strategia serve affinché la vittima si convinca di aver incontrato l’uomo ideale e gli conceda da subito la massima fiducia possibile.

In quel periodo le affermazioni sull’amore pronunciate dal narcisista sono intrise di megalomania. Il narcisista parlerà di un amore assolutamente puro e insostituibile nei confronti della sua vittima, che non è paragonabile a nessun’altra, che ha generato in lui sentimenti mai provati prima.

“Sarai sempre l’amore della mia vita”

Con frasi di questo tipo, in cui il narcisista torna a utilizzare l’arma del romanticismo spinto, la vittima potrebbe cadere di nuovo in trappola nel giro di pochissimo tempo poiché ha disperato bisogno di illudersi di poter tornare al momento meraviglioso in cui il narcisista aveva occhi solo per lei.

Salute e senso di colpa

Il tema della salute (quella propria o dei propri familiari) è, al pari del tema dei bambini, un argomento che torna con grande regolarità nei messaggi del narcisista. Il motivo è che, fingendo malattie di ogni tipo a carico di se stesso o dei suoi familiari, il narcisista genera contemporaneamente compassione e senso di colpa nella sua preda.

“Sto così male…perché non ci sei tu vicino a me? Sarebbe molto più semplice superare tutto questo!”

Inviando messaggi di questo genere su WhatsApp il narcisista perverso fa leva sull’empatia della preda, che in genere è una persona molto dolce, mite ed altruista. Riesce anche a scatenare la sindrome della crocerossina a cui ogni donna è pericolosamente esposta nell’arco della propria vita.

Come evitare le trappole emotive su WhatsApp

Narcisista Patologico
Winona Ryder e Gary Oldman nel film Dracula (Instagram)

I messaggi del narcisista su WhatsApp e su qualsiasi altra applicazione di messaggistica sono una delle armi più pericolose in possesso di quest’individuo dalla personalità perversa.

Comprendere quale sia la verità dietro i suoi messaggi ed evitare il più possibile di rispondere e di leggere i messaggi che si ricevono è l’unica strada percorribile per evitare di tornare di nuovo nella sua trappola.

Per Approfondire l’Argomento => Narcisismo Patologico: un problema da uomini che distrugge le donne