La candeggina è chimica | Ecco una ricetta naturale per sostituirla

0
57

La candeggina è un prodotto eccezionale per le pulizie ma contiene ingredienti chimici che possono nuocere alla salute: ecco come realizzarla con ingredienti naturali.

candeggina
Photo AdobeStock

La candeggina è un prodotto epocale. Dalla fine del 18 ° secolo, questa invenzione clorurata ha rivoluzionato la vita domestica, tutto grazie ad una combinazione chimica di cloruro di potassio e ipoclorito dello stesso elemento. Ci sono voluti tre secoli affinchè l’opinione pubblica sia stata messa a conoscenza del suo pericoloso potenziale per la salute. questa soluzione chimica multiuso non è priva di interferenti endocrini e può rivelarsi aggressiva per il sistema respiratorio. Pochi di noi sanno che esistono alternative naturali a questo prodotto essenziale per la cura della casa. Gli ingredienti di questa ricetta hanno proprietà detergenti e deodoranti.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Coronavirus | La candeggina disinfetta la casa e uccide il virus?

Candeggina e pericoli per la salute

Non c’è bisogno di andare a fondo nella ricerca di questo prodotto iconico: l’etichetta di questa soluzione chimica è sufficiente per renderci consapevoli dei suoi pericoli. Sostanze tossiche, sostanze irritanti, pericolose per l’uomo e per l’ambiente sono alcui degli inconvenienti che la candeggina può causare. Combinato con altre soluzioni, questo prodotto detergente può raddoppiare la sua tossicità. Miscelato con urina, cloro o aceto bianco, questo detergente multiuso può rilasciare un gas che potrebbero richiedere l’intervento di un centro antiveleni, afferma Cécile Pebay, chimico del CNRS.

Inoltre, come spiegato da Orianne Dummas, ricercatore di Inserm, alcuni prodotti per la pulizia, tra i quali la candeggina, possono peggiorare i sintomi dell’asma e portare a problemi respiratori. Questa scoperta è stata condivisa dagli autori di uno studio scientifico pubblicato sulla rivista Occupational and Environmental Medicine. Questo è il motivo per cui è generalmente consigliabile evitarne l’uso e ventilare il più possibile gli ambienti in cui viene utilizzata.

Oltre al problema sanitario della candeggina, va notato che questo prodotto per la pulizia provoca danni irreversibili all’ambiente. Assorbita dall’aria, questa soluzione può creare persistenti cocktail di organocloro nell’atmosfera e nell’aria ambiente. Un motivo sufficiente per ricorrere più spesso alle alternative naturali dei prodotti di pulizia convenzionali.

Oltre ai motivi sopra menzionati, la candeggina usata con parsimonia può contribuire all’espansione dei germi patogeni resistenti, come afferma Ludivine Ferrer, portavoce dell’Associazione per la salute ambientale, che deplora l’eliminazione di tutti batteri.

Inoltre, questo prodotto detergente può presentare un gravepericolo in caso di bambini che possono ingerire questa soluzione o inalarla accidentalmente.

Anche la pelle, spece se sensibile, può soffrire di ustioni ed eruzioni cutanee dopo un’esposizione prolungata. Inoltre, quando questo prodotto detergente viene utilizzato in quantità eccessive, i germi sviluppano resistenza e diventano più difficili da rimuovere dalle nostre superfici. Un altro punto negativo: la candeggina può scolorire le nostre delicate lenzuola che, a lungo termine, si indeboliscono e si deteriorano. Anche la pelle reattiva può soffrire di dermatire da contatto con i residui di questo prodotto detergente così noto.

Dopo queste considerazioni che ne dici di tornare ai metodi di una volta per avere un interno pulito e scintillante? In effetti, ci sono molti consigli popolari tra gli appassionati di ecologia e le casalinghe che si prendono cura della loro salute. Ecco la ricetta della candeggina al naturale.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Come recuperare abiti macchiati di candeggina | La soluzione fai-da-te

Come sostituire la candeggina con un detergente naturale

Ecco i 20 errori che tutti facciamo pulendo casa
Fonte foto: Istock

Nella nostra era è difficile immaginare di pulire efficacemente le nostre case e le sue superfici senza l’uso di prodotti chimici. Tuttavia, questi non sono esenti da pericoli per la nostra salute quando i loro fumi vengono assorbiti dal nostro corpo. Queste soluzioni possono anche irritare la nostra pelle attraverso il contatto ripetuto. E se usassimo dei prodotti naturali per pulire la nostra casa? Le risorse dellla natura non cessano mai di stupirci con le loro formidabili azioni sulla terra. Scopri come realizzare un detergente multi-superficie efficace e soprattutto naturale!

Ingredienti:

– 50 cl di aceto bianco
– 2 cucchiai di bicarbonato di sodio
– 15 gocce di olio essenziale di limone
– 50 cl di acqua

Suggerimenti per la preparazione:

Mescola tutti i tuoi ingredienti in una bottiglia e usa la tua candeggina naturale come al solito. Le proprietà disinfettanti del bicarbonato di sodio combinate con l’azione antibatterica dell’aceto di mele ti permetteranno di pulire i tuoi interni in modo ottimale senza correre il rischio di entrare in contatto con sostanze chimiche.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: 3 astuzie efficaci per pulire a fondo la lavatrice e averla come nuova

Altri consigli per la pulizia dellla casa

Per pulire i tuoi interni, basta riempire un contenitore dotato di uno spruzzino, con aceto bianco e un ramo di lavanda per conferirgliun profumo delicato e rinfrescante.

Un’altra alternativa: mescolare mezza tazza di bicarbonato di sodio con un terzo di un bicchiere d’acqua. Immergi un panno i questa miscela e usalo per pulire macchie ostinate o depositi di calcare.

Per il bucato, usa i trucioli di sapone di Marsiglia per un bucato morbido che rispetta la tua pelle.

candeggina
Come possiamo sbarazzarci delle macchie di candeggina? (Istock photo)

Se vuoi sostituire l’aceto perchè odi il suoodore deciso, puoi usare il limone. Questo agrume è antisettico, deodorante e disinfettante. Puoi mettere il frutto del limone in qualsiasi stanza per rinfrescare la tua casa, combattere le zanzare ma anche avere una buona dose di buon umore al mattino.