Home Moda & Abbigliamento Il galateo della borsa e gli errori da non fare

Il galateo della borsa e gli errori da non fare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:10
CONDIVIDI

Quando si parla di galateo e buone maniere vengono subito in mente le occasioni conviviali a tema gastronomico. Forchette, coltelli e bicchieri da sempre riempiono dizionari e guide più o meno tecniche dedicate all’etichetta in tavola. Il galateo, però, riguarda anche l’accessorio da donna più amato in assoluto: la borsa.

Le sue evoluzioni sono andate di pari passo con i cambiamenti della società. C’è stato anche un tempo, infatti, in cui la borsa non era quella ‘stanza extra’ da portare sempre con sé nelle lunghe giornate fuori casa per lavoro. Oggi è possibile affermare che gli innumerevoli modelli, i colori e le stravaganti dimensioni hanno ben precise implicazioni nella quotidianità.

Nel momento in cui si presenta l’occasione di fare shopping e magari aggiudicarsi borse firmate scontate, occorre sempre tenere presente l’occasione specifica nella quale le utilizzeremo e le relative dimensioni: sacca o tracolla spaziosa per gli spostamenti di lavoro, pochette per eventi di gala e cene, mentre le bustine (più informali) saranno perfette per gli appuntamenti mondani che si svolgono mattina e pomeriggio.

Se optate per un bauletto o comunque una borsa a mano, meglio indossarla al braccio sinistro in modo da avere libera la mano destra per interagire con gli altri e ciò che avviene intorno.

Ricordate che il galateo dice chiaramente come non si debbano mai lasciare le borse a terra o sopra un tavolino: cercate sempre una sedia libera oppure un guardaroba dedicato allo scopo (se si è ospiti a casa di qualcuno, una stanza sarà adibita proprio a questo ‘servizio’).

In una cena elegante, poggiate la pochette dietro di voi adagiandola allo schienale (ma potreste sempre sfoderare un gancio apposito, magari impreziosito da dettagli brillanti).

Ordine e pulizia: sistemate tutto con criterio

Se avete optato per una borsa grande avrete la tentazione di riporvi all’interno anche l’impossibile. Il risultato sarà un contenitore dalla forma antiestetica, che sembrerà sempre sul punto di scoppiare. Gli accessori che indossiamo parlano di noi, ecco perché dare l’impressione – al primo sguardo – di essere una persona disordinata non è propriamente l’ideale.

Fatevi consigliare da un’amica nelle sessioni di shopping: è il segreto per acquistare borse dai perfetti connotati. Dovrete imparare a dominare il caos, che di per sé non è né elegante né pratico, ecco perché l’ideale sarà studiare come disporre ogni oggetto – piccolo o grande che sia – all’interno di tasche, bustine e scomparti con chiusura zip. Non dovrete avere l’impressione di infilare la mano in un pozzo senza fondo e la pulizia sarà essenziale in questo senso: eliminate scontrini, penne finite e volantini pubblicitari che ciclicamente finiranno in fondo alla borsa.

Solo così riuscirete a trovare ciò che vi serve al primo colpo, ottimizzando i tempi. Inoltre, anche se le regole sono fatte per essere infrante e la moda in questo è regina, ricordate che il galateo vorrebbe la borsa abbinata sempre alle scarpe. Molto dipende, ovviamente, dalla circostanza che vi troverete ad affrontare.

In ogni caso, tenete bene a mente una doppia regola aurea: la pochette non è adatta alle situazioni di lavoro, così come la borsa a tracolla non potrà mai essere abbinata con un abito da sera.