Home Personaggi Uomini Vittorio Sgarbi chi è: età, altezza, carriera, vita privata e Instagram

Vittorio Sgarbi chi è: età, altezza, carriera, vita privata e Instagram

CONDIVIDI

Vittorio Sgarbi chi è? Tutto quello che c’è da sapere tra età, carriera e vita privata

Vittorio Sgarbi
Fonte: Instagram @vittoriosgarbi

Vittorio Sgarbi è un politico, scrittore e storico dell’arte di 66 anni. Lui è nato l’8 maggio del 1952 a Ferrara in Emilia Romagna sotto il segno del Toro, è alto 178 centimetri e pesa circa 82 kg. Dopo aver ottenuto il diploma prosegue gli studi e si laurea in filosofia, Università di Bologna.

Successivamente comincia a interessarsi alla pittura, scultura e a tutto ciò che concerne il mondo dell’Arte. È figlio di due farmacisti e in un’intervista ha affermato di essere cattolico, aspetto della sua vita che in altre occasioni ha negato apertamente.

Nome: Vittorio Sgarbi
Età: 66 anni
Data di nascita: 8 maggio del 1952
Luogo di nascita: Ferrara
Segno zodiacale: Toro
Titolo di studio: Laurea
Professione: Politico, Scrittore, Storico dell’arte
Altezza: 178 cm
Peso: 82 kg
Account social: Instagram, Facebook, Twitter
Sito Web: www.vittoriosgarbi.it

Vittorio Sgarbi: Instagram

Vittorio Sgarbi

Vittorio Sgarbi è davvero molto attivo sui social. Il suo profilo Instagram conta circa 246mila followers e 250 post, è solito condividere selfie, foto ma anche video che riguardano il suo lavoro e la sua vita privata. Il suo account ufficiale, se volete seguirlo, è questo qui.

Il polito ha un profilo anche su Facebook, qui è seguito da circa 2milioni di persone ed è solito condividere articoli sull’arte ma anche sulle dichiarazione che rilascia durante le interviste. Il suo profilo ufficiale è questo qui. Su Twitter è particolarmente attivo, conta 603mila followers e oltre 7,5mila tweet. Sul suo account è solito condividere e tweettare i suoi pensieri riguardo l’arte, la politica e argoementi di attualità del nostro Paese, li lasciamo il link del suo profilo qui. Infine ha un sito web: www.vittoriosgarbi.it

Vittorio Sgarbi: vita privata

Vittorio Sgarbi

Vittorio Sgarbi ha tre figli (Carco, Alba, ed Evelina) tutti avuti con donne diverse. Ha affermato di non essere adatto al ruolo di padre e di avere oltre 40 i figli da lui non riconosciuti: “Quando i figli sono venuti è avvenuto per inavvertenza mia o, per esempio nel caso del primo figlio, perché la donna non mi aveva rivelato che non prendeva più gli anticoncezionali. A quel punto, il padre che io sono, cioè il genitore che sono, non è padre nella volontà. Io non ho mai pensato: sto con una donna e farò un figlio e, quindi, non sono padre nella volontà. Poi, voglio bene lo stesso ai figli perché io voglio bene all’umanità.”

Il 66 enne non si è mai sposato nonostante e un’intervista ha ammesso di non aver mai voluto avere figli: “Sono convinto che esista solo il matrimonio cristiano. Gli altri matrimoni non esistono e per questo sono contro sia al divorzio che all’aborto. Il matrimonio cristiano invece implica una scelta legata a un’idea di famiglia che suppone la procreazione del figlio in nome di valori che sono legati a Dio. Ora, dal momento che non mi sono mai sposato, io non ho mai voluto fare figli.

Vittorio Sgarbi: carriera

Vittorio Sgarbi
Fonte: Instagram @vittoriosgarbi

Vittorio Sgarbi si afferma nel mondo della televisione italiana per essere stato ospite presso Maurizio Costanzo Show, su Canale 5. Durante il programma era solito alternare precise lezioni d’arte a violente aggressioni verbali nei confronti dell’ospite di turno. Questa caratteristica del suo carattere gli permette con il tempo di essere apprezzato e ricercato da sempre maggiori conduttori sopratutto perché faceva aumentare gli ascolti.

Per quanto la carriera politica di Sgarbi sappiamo che nel 1990 è stato candidato alla carica di sindaco della città di Pesaro per il Partito Comunista e due anni più tardi viene eletto sindaco di San Severino Marche. Nello stesso anno viene eletto deputato per il Partito Liberale Italiano. Successivamente fonda il movimento Liberal Sgarbi che si uscire a Forza Italia.

Dal 2001 al 2002 è sottosegretario ai Beni culturali e nel 2003 è stato nominato, con decreto ministeriale, Presidente dell’Accademia di Belle Arti di Urbino. Nel 2005 è Alto Commissario per la valorizzazione della Villa Romana del Casale di Piazza Armerina mentre nel 2006 si presenta alle elezioni con si presenta con la Lista Consumatori che appoggia la coalizione di centrosinistra però non viene eletto.

Nello stesso anno si candida come sindaco di Milano tuttavia successivamente stipula un accordo con la candidata della CdL Letizia Moratti e di conseguenza è costretto ad annullare la sua candidatura. Da Maggio 2006 a Maggio 2008 ricopre la carica di Assessore alla Cultura del Comune di Milano. Il 30 giugno 2008 viene eletto Sindaco del comune di Salemi.

Sgarbi nella sua illustre carriera di dedica anche all’arte infatti ha scritto tantissimi saggi e volumi di storia e critica dell’arte. Tra i noti vogliamo ricordiamo: Carpaccio (1979), I capolavori della pittura antica (1984), La stanza dipinta (1989), Davanti all’immagine (1990, vincitore del Premio Bancarella), Onorevoli fantasmi (1994), Lezioni private (1995), Lezioni private 2 (1996), Davanti all’immagine (2005) e Ragione e passione. Contro l’indifferenza” (2006).

Nel 2010 è stato nominato Soprintendente del Polo Museale di Venezia mentre nel 2011 ha curato il Padiglione Italia della 54° Esposizione Internazionale d’Arte alla Biennale di Venezia, dal titolo “L’Arte non è cosa nostra”. Nel 2017 fonda il movimento politico Rinascimento con lo scopo di valorizzare il patrimonio culturale e artistico dell’Italia.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI