Home Attualità Strage di Erba, la rivelazione di Azouz: “So chi ha ucciso mio...

Strage di Erba, la rivelazione di Azouz: “So chi ha ucciso mio figlio” – VIDEO

CONDIVIDI

Strage di Erba una storia infinita. Ed è uno dei protagonisti di questa vicenda ad alimentare tutti i dubbi.

 

Azouz Marzouk una dei sopravvissuti della strage di Erba perchè quel giorno era nel suo paese di origine oggi ha lanciato la “bomba” «So chi ha ucciso mio figlio, Rosa e Olindo non c’entrano». Azouz Marzouk lo ha detto facendo sapere tutti i suoi dubbi sulla colpevolezza di Rosa e Olindo. Addirittura ,  ha chiesto la revisione della loro sentenza di condanna all’ergastolo.

Attraverso il suo avvocato Luca D’Auria, il tunisino ha chiesto alla Procura generale di Milano di raccogliere elementi ai fini della revisione della sentenza di condanna all’ergastolo per la strage di Erba (quattro vittime e un ferito grave) l’11 dicembre del 2006, per la quale sono stati condannati Olindo Romano e Rosa Bazzi. Azouz, non è la prima volta che fomenta certi dubbi. Ha sempre sostenuto che i due non fossero colpevoli di questo tremendo delitto.

Azouz Marzouk le sue opinioni sulla strage di Erba

Azouz Marzouk è convinto del fatto che Olindo Romano e Rosa Bazzi non siano colpevoli: “Non ho nessun dubbio che sono stati loro. Rosa Bazzi e Olindo Romano non sono i colpevoli, sono solo dei poveretti che stanno pagando per la loro ingenuità”.

Un ipotesi che ha riportato anche ai microfoni de ‘Le Iene’ durante un’intervista andata in onda a fine settembre. In quell’occasione ha confermato la sua idea sulla strage: “Io non mollerò finché non salterà fuori questa verità. Continuo a lottare per riaprire il caso, non sono convinto che siano stati loro perché la ricostruzione dei fatti non combacia con tutti i verbali che ho letto”

Su Canale 5 questa sera andrà in un onda a ‘Le Iene Show’ uno speciale dal titolo “Le Iene presentano: Rosa e Olindo, due innocenti all’ergastolo?”, condotto dall’inviato Antonino Monteleone, che si sta occupando della ricostruzione dell’accaduto ormai da mesi, da settembre per l’esattezza.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI