Home Curiosita

Mamma americana finisce in prigione per un motivo assurdo in Italia

CONDIVIDI

Questa mamma americana è finita in carcere per diversi anni per una ragione assolutamente oltraggiosa.

In carcere per aver mandato suo figlio in una scuola migliore

Negli Stati Uniti, lo scandalo sulla corruzione accademica accusato dalle attrici Felicity Huffman e Lori Loughlin ha sollevato domande su privilegi e denaro nel sistema educativo americano. Il caso di questa giovane madre, Tanya McDowell, è un esempio eclatante di disuguaglianza nell’educazione in America. Questa donna è finita in carcere per aver iscritto suo figlio in una scuola al di fuori del suo distretto.

Se vuoi essere informato su tutte le novità su Curiosità & Benessere  CLICCA QUI

Nel 2011, Tanya, una madre di Bridgeport nel Connecticut, è stata arrestata e accusata in primo grado per aver iscritto suo figlio Andrea, che all’epoca aveva 5 anni, in una scuola a Norwalk, città vicina alla sua. Per difendersi, la giovane donna spiegò che lei e il suo bambino anche se risiedevano ufficialmente a Bridgeport, in realtà vivevano nel suo furgone o in rifugi a Norwalk.

Rebecca J. Kavanagh, un difensore pubblico di New York, ha spiegato che è raro che i genitori vengano arrestati per aver mandato i propri figli in una scuola al di fuori del loro distretto. Il problema vero? Tanya McDowell non era sconosciuta alla polizia perché era stata arrestata per traffico di droga in passato.  “La sua sfortuna è stata subire un fermo per via della scelta sull’educazione di suo figlio, ma sono abbastanza sicura che non è stata l’unica motivazione per cui è stata arrestata in quel momento, penso che stesse vendendo droga per provvedere ai suoi bisogni “, ha detto Rebecca J. Kavanagh.

Anche in Ohio, una madre è stata arrestata per aver iscritto il figlio in una scuola fuori dal suo quartiere di origine. “Kelley Williams-Bolar è stata accusata di mentire sul suo indirizzo affinchè suo figlio andasse in una scuola migliore, le è anche stato ordinato di pagare un rimborso di $ 30.000. Quando non ha pagato, è stata mandata in prigione per 15 giorni “, ha detto Rebecca J. Kavanagh.

Alla fine, Tanya McDowell accettò un accordo e fu condannata a cinque anni di carcere. Al momento della sentenza, la giovane donna ancora doveva dei soldi per il distretto scolastico per l’educazione “rubata” per il figlio. “Chi avrebbe mai pensato che volere una buona istruzione per mio figlio mi avrebbe messo in questa situazione? Non sono dispiaciua di aver cercato una migliore educazione per lui, mi pento della mia partecipazione a questo business della droga. “, ha detto in un’intervista dopo il suo rilascio nel 2017.” Lo rifarei perché  mio ​​figlio ha superato tutte le mie aspettative “, ha aggiunto.

Negli Stati Uniti, non tutte le istituzioni educative pubbliche offrono la stessa istruzione, così molti genitori a basso reddito usano gli indirizzi dei loro amici e familiari per mettere i loro figli in un distretto scolastico migliore. Le persone di colore sono le più colpite da queste disuguaglianze. Uno studio recente ha dimostrato che i distretti scolastici bianchi hanno ricevuto $ 23 miliardi in più dai fondi pubblici e locali rispetto ai distretti prevalentemente non bianchi.

Ti potrebbe interessare anche—->>>Vende culla del figlio nato morto, l’acquirente ritorna e fa una scoperta sbalorditiva

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI