Mauro Icardi chi è: età, altezza, carriera e vita privata

Mauro Icardi chi è? Tutto quello che c’è da sapere tra età, carriera e vita privata

Mauro Emanuel Icardi è un calciatore di 25 anni. Lui è nato il 19 febbraio del 1993 a Rosario (Argentina) ed ha origini italiani, infatti il suo bisnonno era di Carmagnola, Torino. L’attaccante è un famoso calciatore, che gioca nel ruolo di attaccante. I suoi genitori si chiamano JuanAnalia Rivero, i due si sono separati nel 2013. Lui è il primogenito ed ha un fratello che si chiama Guido e una sorella che si chiama Ivana. Con quest’ultima non parla dal 2018 poiché ha litigato con sua moglie, Wanda Nara, per via della sua partecipazione al Gran Hermano Vip.

Icardi ha anche numerosi fratellastri e sorellastre, infatti suo padre, prima della storia con Analia, è stato sposato due volte: dal primo matrimonio è nato Franco e dal secondo Aldana e Juan Jesus. Mentre sua madre dopo il divorzio ha avuto con un altro uomo due gemelle: Martina e Alessandra. Tra le passioni di Mauro ci sono la musica, ama il reggaeton, e il cibo, infatti i suoi piatti preferiti sono trippa e fagioli e il sábalo.

Nome: Mauro Emanuel Icardi
Soprannome: El niño del partido e El Cañito
Data di nascita: 19 febbraio 1993 (venerdì)
Età: 25 anni
Segno zodiacale: Acquario
Professione: Calciatore
Luogo di nascita: Rosario
Altezza: 181 cm
Peso: 75 kg
Account social: InstagramFacebookTwitter
Sito Web: https://www.icardimauro.com/

Mauro Icardi: vita privata

Wanda Nara
Fonte: Instagram @wanda_icardi

Mauro Icardi si è sposato nel 2014 con Wanda Nara. Lei oltre ad essere sua moglie è anche la sua procuratrice. La coppia ha avuto due figlie la prima è nata nel 2015 e si chiama Francesca, nome scelto in onore di Papa Francesco mentre la seconda si chiama Isabella ed è nata nel 2016. La loro è una famiglia allargata infatti comprende anche i tre figli che lei ha avuto con l’ex marito Maxi Lopex, si chiamano ConstantinoValentino e Benedicto.

Mauro Icardi: tatuaggi

Mauro Icardi ha numerosi tatuaggi. Il suo primo tatuaggio se lo è fatto a 14 anni sul bicipite destro e si tratta di una scritta, ovvero il suo nome. Sul braccio destro invece si è fatto tatuare diversi nomi: il fratello Guido, la sorella Ivana, il padre Juan, la madre Analia, i nonni e un angelo, ovvero le persone più importanti nella sua famiglia

Sull’avambraccio sinistro ha il nome di sua moglie, Wanda, e sul polso ha le iniziali nel suo e del nome di sua moglie (W e M) e il numero 27, giorno del loro matrimonio. Nella parte interna del braccio si è fatto tatuare il volto della moglie con intorno qualche rosa. Sul petto e sull’addome ha un leone e due leoncini più piccoli ai lati che stanno ad indicare, FrancescaIsabella, le sue due figlie. Sui polpacci ha tatuato i nomi delle figlie e i loro volti, essi sono accompagnati da due orologi che segnano l’ora e la data di nascita delle piccole. Si è fatto tatuato anche tre angioletti che rappresentano i figli acquisiti ovvero quelli che Wanda Nara ha avuto con Maxi Lopex, si chiamano Constantino, Valentino e Benedicto.

Icardi è una persona religiosa infatti sulla coscia destra ha tatuato Gesù che porta la corona di spine, l’immagine della triplice crocifissione con San Disma e Gesta e Gesù in croce, abbracciato dagli angeli. Ha un tatuaggio della Madonna con gli angeli sulla spalla sinistra.

Mauro Icardi: carriera sportiva

Icardi
Fonte: Instagram @mauroicardi

Mauro Emanuel Icardi ha iniziato la sua carriera giocando nel settore giovanile del Barcellona, per poi approdare in Italia. Infatti dal 2011 al 2013 ha giocato nella Sampdoria e successivamente, dal 2013, nell’Inter. Inoltre, milita anche nella Nazionale argentina.

Mauro è considerato uno dei più promettenti attaccanti a livello internazionale infatti vince il titolo di capocannoniere del Campionato Primavera nella stagione 2011/12, di Serie A nel 2014/15 e nel 2017/18. Sempre nel 2018 vince il premio AIC come miglior calciatore in assoluto e quello per il gol più bello. Nel 2016 ha realizzato il libro autobiografico Sempre avanti scritto insieme a Paolo Fontanesi. Nel 2019 gli viene revocata la fascia da capitano, che passa a Handanovic.

Il calciatore nerazzurro è soprannominato El niño del partido, che tradotto significa Il ragazzo della partita, per la sua caratteristica di essere molto decisivo durante i match. Icardi ha anche un altro soprannome, El Cañito.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI