Home Attualità Poste Italiane regala cellulari? Attenzione, è truffa

Poste Italiane regala cellulari? Attenzione, è truffa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:04
CONDIVIDI
Insegna di Poste Italiane (Fonte: Getty Images)

Poste Italiane regala cellulari come premio per aver risposto ai loro sondaggi? Ovviamente no, attenzione alla truffa.

L’ultima truffa segnalata circola in Rete usando il nome di “Poste Italiane”, ma ovviamente non si tratta davvero dell’azienda. Gli imbroglioni inviano link tramite sms o email, accompagnati da un testo simile a questo: “Abbiamo appena pubblicato i risultati di PosteItaliane sorteggio. Sei arrivato al 4 posto!”, e invitano gli utenti di Poste Italiane a rispondere ad un sondaggio sulla qualità dei servizi per poter scegliere un modello di smartphone da ricevere in premio. Attenzione, non cascateci: si tratta di un’operazione illegale volta a scoprire i vostri dati privati per poi rivenderli nel dark web.

Confondere la truffa con un vero servizio Poste Italiane può essere più facile di quanto sembri, sopratutto per gli utenti anziani o poco abituati ai pericoli della navigazione sul web. I finti annunci, infatti, utilizzano logo e colori molto simili a quelli usati da Poste Italiane. Inserendo i dati richiesti, tra cui password e numero di carta di credito, si accetta di regalare informazioni sensibili a sconosciuti malintenzionati.

Come se non bastasse, a confondere ulteriormente gli utenti di Poste Italiane sono i falsi commenti Facebook: in fondo alla pagina aperta, infatti, si vedono scorrere numerosi commenti di utenti Facebook che ringraziano Poste Italiane per aver appena ricevuto a casa un iPhone ultimo modello. Questi commenti non esistono davvero su Facebook, ma sono stati generati dai truffatori per trarre in inganno i visitatori, convincendoli che altri utenti prima di loro hanno già ricevuto il loro premio.

Ovviamente controllando sul sito ufficiale di Poste Italiane non si trova niente di scritto in merito a questa falsa offerta. Inoltre, controllando l’url del portale ufficiale si notano evidenti differenze rispetto a quello del sito in cui si è reindirizzati accettando di rispondere al sondaggio: un chiaro segno che c’è qualcosa che non quadra.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI