Home Dieta e Alimentazione

La dieta del riso per dimagrire in modo duraturo

CONDIVIDI

Arriva dalla Germania e come è facile intuire dal nome si tratta di un regime alimentare che ruota tutto attorno al riso.

Getty Images

Che cos’è la dieta del riso

Si tratta di un regime alimentare ipocalorico e fortemente proteico, che ultimamente sta andando per la maggiore. Ad idearlo è stato il medico tedesco Walter Kempner.

Perché il riso? Per il suo grande potere saziante dato dalla forte presenza di fibre al suo interno e dall’acqua assorbita in fase di cottura.

Grazie a queste sue caratteristiche elimina il rischio di attacchi di fame notturni, che sono poco consoni ad uno stile alimentare corretto. Inoltre tra le peculiarità del riso figurano l’essere povero di sodio e il contenere poche calorie.

Quali varietà di riso preferire – Il riso venere, il basmati, quello rosso, qualunque riso integrale e quello selvaggio.

I contorni –  Ovviamente non si può vivere di solo riso come gli asiatici. Ad esso è bene accompagnare frutta fresca, verdura, cereali, legumi non in barattolo e qualche alimento proteico come formaggi magri, il pesce e il petto di pollo.

Da escludere invece il sale, oli da condimento, burro, margarine, cibi grassi e alcolici.

I benefici di questa dieta stanno dunque nel ridurre le calorie, le proteine animali, il sodio e i grassi. Tuttavia bisogna prestare attenzione.

Trattandosi di un regime piuttosto drastico non sempre è  raccomandabile. È come sempre importante evitare il fai da te e consultare invece sempre prima il proprio medico.

I punti critici – Come detto trattandosi di una dieta severa propone alcune problematiche da non sottovalutare come lo scarso equilibrio nutrizionale, la monotonia nella scelta degli alimenti e la possibile perdita di massa muscolare.
Per avere una risposta alle curiosità del quotidiano cliccate qui

Le fasi della dieta del riso

Getty Images

 

Generalmente la dieta a base di riso viene suddivisa in due parti.

La prima è della durata di 15 giorni e richiede uno sforzo notevole, in quanto sono consentite soltanto 800 calorie, ottenute quasi esclusivamente dal riso.

Dunque nelle prime 2 settimane l’unico cibo possibile è il riso, al massimo condito con un filo d’olio a cui si possono aggiungere, con moderazione, verdura e frutta.

La seconda fase invece è più leggera e permissiva. Infatti prevede 1200 calorie. Qui oltre al riso, si possono assumere carne, pesce, formaggio magro e legumi.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI