Home Curiosita

Vischio: perché ci si da un bacio sotto questa pianta?

CONDIVIDI

Perché si da il bacio sotto al vischio? Si tratta di un’usanza molto antica, scopriamo quale

Il vischio era la pianta associata alla dea anglosassone Freya, sposa del grande dio Odino e protettrice dell’amore e degli innamorati.

Secondo la leggenda Freya aveva due figli, Balder e Loki. Quest’ultimo, dall’animo cattivo e invidioso, voleva togliere la vita al fratello, il più buono e amato da tutti.
Quando la madre scopri tutto ciò cercò di proteggere Balder e di conseguenza andò a chiedere aiuto a Fuoco, Acqua, Terra, Aria e a tutti gli animali e le piante. A loro fece giurare di proteggere il suo primogenito.

Loki, che era molto furbo, scoprì che la madre non si era rivolta ad una pianta, che non viveva né sopra né sotto terra: il vischio. Intrecciando i rami di questa pianta fece così un dardo appuntito, lo diede al dio cieco dell’inverno, che lo tirò dal suo arco e colpì Balder che morì.

Tutti gli elementi della Terra e del Cielo si rattristarono per la morte di questi e per tre giorni e tre notti provarono in ogni modo possibile a farlo ritornare in vita, ma senza alcun successo. Freya, rassegnata e disperata, pianse tutto il suo dolore sul corpo del figlio.

Magicamente, le lacrime sincere della madre, a contatto con il dardo di vischio, diventarono le bacche perlate della pianta e Balder tornò in vita. Così Freya piena di gioia per quanto accaduto decise di ringraziare con un bacio chiunque passasse sotto l’albero su cui cresceva il vischio.
Da quel giorno la dea decise che le persone che passavano sotto a quella pianta si dovevano dare un bacio, per avere la sua protezione eterna. Un simbolo della vita e dell’amore che sconfigge anche la morte.

Il Vischio nella tradizione celtica e nel cristianesimo

vischio

Il Vischio per i Druidi significava grande potere. Essa è una pianta aerea che non ha radici e che vive attaccata al tronco di altri alberi, per questa ragione era considerata come manifestazione degli dei che vivono in cielo.

Il toccare l’umana terra avrebbe significato perdere i propri preziosi poteri. Inoltre se usato bene aveva effetti curativi e miracolosi al contrario se usato in malo modo poteva essere velenoso.

Nel Cristianesimo il vischio significa fortuna, protezione e amore. È una tradizione diffusa regalarlo durante il periodo natalizio oppure appenderlo sulla porta di casa, come buon auspicio per chiunque entri.

Alcune credenze affermano che se due innamorati si danno un bacio sotto al vischio terranno lontani da loro problemi e difficoltà. Al contrario se nel periodo natalizio una ragazza, che si trova sotto il vischio, non viene baciata dal suo amato non si sposerà per l’intero anno a venire.

Leggi anche >>> Le origini del pupazzo di Neve: da dove proviene?

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI