Home Dieta e Alimentazione

La dieta del piatto unico per perdere 5 kg in 5 giorni

CONDIVIDI

Ideata per tutti quelli che sognano di perdere rapidamente peso magari in vista di una cerimonia o di un evento particolare. Si tratta della dieta del piatto unico.

Getty Images

Sana, leggera e facile da seguire.  E’ la dieta del piatto unico, un regime alimentare innovativo, che ti permette di tornare in forma in un batter d’occhio e nello specifico di perdere 5 chili in appena 5 giorni.

Cos’è la dieta del piatto unico

Per prima cosa partiamo col dire che è stata ideata dagli esperti di nutrizione di Harvard, i quali hanno studiato un programma in grado di agevolare il dimagrimento senza causare scompensi nell’organismo.

Qual è il segreto? Il trucco sta nel piatto unico. In sintesi nel prediligere una pietanza completa, che comprende tutti i nutrienti, sazia e consente di perdere peso senza troppa fatica.

Al suo interno dobbiamo dunque trovare carboidrati, proteine, fibre e un piccolo quantitativo di grassi, bilanciati in modo tale da apportare il massimo beneficio al nostro corpo. Il bello di questa dieta è che non richiede particolare attenzione. I cibi non vanno pesati ed è possibile, nella maggior parte dei casi, preparare in anticipo quello che si andrà a mangiare. Dunque, nessuna difficoltà neppure per chi per ragioni di lavoro si trova spesso fuori casa e non ha troppo tempo da dedicare ai fornelli.

Per renderla davvero efficace occorrono alcuni accorgimenti: il bando di alcolici e sigarette, e all’opposto l’assunzione di almeno 2 litri d’acqua al giorno per eliminare la ritenzione idrica.

Per avere una risposta alle curiosità del quotidiano cliccate qui

Come funziona la dieta del piatto unico?

Getty Images

La giornata è divisa in tre pasti principali e due spuntini, per un totale di 1000 kcal.

Non appena svegli bisogna fare colazione con una tazza di tè verde per riattivare il metabolismo e uno yogurt bianco con frutti rossi per assumere antiossidanti e drenare i liquidi in eccesso.

A metà mattina e metà pomeriggio consumare una centrifuga di cetrioli e zenzero oppure un po’ di frutta secca, in modo da non arrivare affamati alla fine della giornata.

Per quanto riguarda pranzo e cena è necessario dividere il piatto in quattro parti e inserire gli alimenti nella disposizione che si preferisce. Metà dovrà essere occupato da frutta e verdura di stagione, mentre nell’altra troveranno spazio i cereali integrali come pane, pasta e riso, poiché favoriscono il buon funzionamento dell’intestino. Per finire le proteine più sane come carne bianca, pesce e legumi.

Da evitare i salumi, la carne rossa e i prodotti da forno, preparati con farine raffinate.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI