Home Coppia

Come innamorarsi di nuovo del proprio compagno

CONDIVIDI

Consigli per riscoprire l’amore all’interno del rapporto di coppia.

L’amore è uno dei più grandi misteri che riguardano l’essere umano. Nonostante le tante ipotesi e i progressi compiuti dalla scienza, ad oggi è infatti ancora impossibile spiegare come e perché ci si innamori di qualcuno e ancor più perché certi amori sulla carta perfetti si esauriscano in fretta mentre altri, fatti di alti e bassi e con persone altamente incompatibili, durino negli anni.
Solo chi ha amato davvero almeno una volta sa come sia difficile ingannare il cuore e come ogni giorno di amore sia un dono ricevuto dal cielo. Al contrario, la fine di un sentimento appare come un dolore difficile da spiegare, fatto di frustrazione, nostalgia e interrogativi cui spesso non è facile rispondere.
Ovviamente, molto dipende dal perché si smette di amare. A volte una storia finisce bruscamente per via di un tradimento o per incomprensioni reciproche che rendono davvero difficile restare vicini. Altre volte l’amore tende a scemare col tempo, rendendo i due buoni amici ma con ben poco da condividere. In questi casi la scelta più semplice è quella di parlarne e di chiudere il rapporto. Ma cosa va fatto quando ci si rende conto di non provare più niente mentre l’altra persona si mostra ancora innamorata?

Innamorarsi di nuovo? Si può e può essere persino divertente!

Fonte: Istock

Certo, la situazione non è delle più rosee. Lui si mostra lo stesso di sempre mentre tu senti di non provare più la passione di un tempo e, negli ultimi tempi, anche l’amore sembra un lontano ricordo. In questi casi la malinconia per ciò che si è perso è forte e sembra andare a braccetto con una crisi personale che porta a non saper più come muoversi.
Perché se è vero che in presenza di un nuovo amore, le risposte tendono a presentarsi più facilmente alla mente, è vero anche che quando non ci sono amanti o storie all’orizzonte che tengano, rendersi conto di non amare più lascia un senso di vuoto nel profondo del cuore.
La bella notizia è che se non c’è un reale motivo, forse l’amore non si è del tutto dissolto ma affievolito. Un po’ come la fiamma in un caminetto che a forza di bruciare senza alcun sostegno dall’esterno si è fatta sempre più piccola, fino a diventare appena visibile. Nella camera il freddo è tantissimo così come il buio che lascia pensare che il fuoco sia del tutto spento. Eppure, basta aggiungere altra legna e smuovere un po’ le cose perché la fiamma torni ad ardere più bella e forte di prima.
Ecco, questo è ciò che si può fare con il proprio amore dissolto.
5 abitudini per una coppia solidaPer farlo, però, è indispensabile capire che tipo di legna ci vuole.
A volte si tratta di qualcosa che respinga i momenti di noia, altre la mancanza di complicità all’interno della coppia, altre ancora una personale mancanza di capacità di amare dovuta ad un forte stress, ad un’apatia di fondo o a problemi di altro tipo.
Cosa fare in questi casi?
Prima di tutto si potrebbe esporre il problema al proprio compagno, comunicandogli il bisogno di ricevere nuovi stimoli per uscire da una fase piuttosto brutta, nella quale si ha l’impressione di non riuscire a sentire più niente.
Un’altra opzione è quella di provare a ricordare i momenti più importanti della vita di coppia, cercando di calarsi nelle emozioni legati al primo appuntamento, al primo bacio, etc…
In questo modo, qualcosa dovrebbe iniziare a smuoversi, portando a sentire di nuovo qualcosa.
Allo stesso modo bisogna capire se il problema dipende da alcune sue mancanze o da una propria attuale indolenza. Se nel primo caso si può chiedere il suo contributo, nel secondo si deve cercare di aprirsi nuovamente all’amore. Solo così, infatti, si potrà riprendere a sentire qualcosa.
Si può provare con delle meditazioni, scrivendo un diario nel quale si parla di lui e del perché ci si è innamorati la prima volta, provando a cercare quelle qualità in ogni suo gesto e creando situazioni nuove da vivere in contesti diversi, in grado così di dare una scossa ai sensi.
Uscire a cena fuori e andare in un ristorante mai provato prima, scegliere un film da commentare insieme mangiando poc corn, partire per un week end improvvisato, giocare insieme, praticare un nuovo hobby, andare a teatro con degli amici, cercare di vedere l’altra persona come se fosse la prima volta e chiedersi se la si sceglierebbe di nuovo, vivere l’intimità in modo diverso dal solito… I modi ci sono e sono davvero tanti e vari, tutti in grado di cambiare le cose e di far cogliere nuovi aspetti sulla propria relazione e persino su se stessi.

Quando l’amore si spegne a causa della mancanza di intimità

Fonte: Istock

E se l’intimità è un tasto dolente?
In tal caso il problema potrebbe dipendere proprio da questo. Urge quindi mettersi in moto per far tornare la passione riaccendendo così anche la fiamma dell’amore.
Tentare approcci diversi e situazioni nuove, sono solo alcuni dei primi tentativi che si possono fare e che, qualora non dovessero funzionare, possono essere risolti da un consulente in grado di capire dove sia il punto debole e come rafforzarlo. Chiedere aiuto, infatti, a volte può essere la soluzione ideale. Quella che consente di vedere le cose da un punto di vista diverso e di ammettere a se stessi cose che, pur senza rendersene conto, ci si sta negando da tempo. Inoltre, uno sguardo esterno può cogliere sfumature impossibili da vedere per chi vive le cose dall’interno e questo a volte basta da solo a far comprendere dove sia il problema e a dargli la giusta soluzione. Ciò che conta è non arrendersi prima di averci provato e dare sempre il tutto e per tutto al fine di riprendere in mano le cose. Perché dopo aver posto la parola fine, ci si potrebbe pentire amaramente, rimpiangendo di non aver lottato quando si era nelle condizioni di farlo.

Fonte: Istock

Quel che è certo, infatti, è che in assenza di motivi e in presenza di un grande affetto verso il proprio compagno, chiudere tutto solo per una crisi momentanea sarebbe un vero peccato, nonché una scelta decisamente sbagliata. L’amore, infatti, è qualcosa di vivo che, di conseguenza ha i suoi alti e bassi ed è solo imparando a riconoscerli che si potrà riuscire a vivere al meglio la propria storia, accettando i momenti bui così come quelli di sole. Certo, i primi tempi le cose potrebbero non sembrare facile così come potrebbe non esserlo lo spiegare ciò che si sta vivendo all’altra persona. Una volta superati i primi ostacoli, però, se le cose dovessero funzionare, cosa che accade più spesso di quanto non si pensi, ci si troverebbe con un amore rinato e per questo diverso, ricco di aspettative ma con le sicurezze che solo un rapporto di vecchia data può dare. Un amore unico che risente del fascino degli anni e che per questo è anche prezioso. Un amore per il quale sarà valsa la pena di stringere i denti e di lottare perché quando ci si innamora di nuovo si ha la certezza che quanto detto nelle favole può essere vero e che il grande amore esiste davvero e può durare per sempre.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI