Home Attualità

Bambino colpito da un fulmine vivo per miracolo! VIDEO

CONDIVIDI

Questo bambino di 13 anni è stato colpito da un fulmine, ha fatto un volo di 3 metri, ha battuto la testa e il suo cuore si è fermato per un minuto…è vivo per miracolo! Il Video è virale!

Negli ultimi giorni tempeste di fulmini e piogge stanno attanagliando tutta l’Italia. I danni provocati dai fulmini sono molto noti, spesso irreversibili. Fortunatamente c’è anche chi può testimoniare di essere riuscito a scampare ad una possibile tragedia. Una telecamera di sorveglianza ha ripreso il momento in cui un fulmine ha colpito il tredicenne Josiah Wiedman e il suo amico mentre passeggiavano in un parco.

Bambino colpito da fulmine si salva miracolosamente

La vicenda che sarebbe potuta tramutarsi in una vera disgrazia è avvenuta l’8 Agosto scorso in un parco a El Mirage, in Arizona. Un bambino di soli 13 anni Josiah Wiedman, stava facendo una passeggiata con lo skateboard in mano quando è stato sopraggiunto da una tempesta ed un fulmine lo ha colpito facendogli fare un volo di 3 metri. Il ragazzo si è scaraventato a terra battendo violentemente la testa sotto gli occhi increduli dell’amico che stava passeggiando accanto a lui.

Il suo cuore si è fermato per un minuto, fortunatamente nei paragi si trovava un passante che gli ha praticato tempestivamente un massaggio cardiaco per rianimarlo. Miracolosamente il ragazzo ha riaperto gli occhi.

La testimonianaza di Josiah Wiedman

Il ragazzo trasportato con urgenza all’ospedale pediatrico di Phoenix è stato in coma farmacologico per 3 giorni. Il ragazzo aveva riportato danni come ustioni, parziale e momentanea perdita di memoria, cranio fatturato e una commozione cerebrale.

Al risveglio dal coma farmacologico il ragazzo ha raccontato di aver avvertito solo una sensazione di calore e di sentirsi come al risveglio da un pisolino.

Una volta che la prognosi sarà sciolta il ragazzo potrà tornare a casa senza particolari problemi.

In caso di temporali gli esperti consigliano di ripararsi in un punto basso, per esempio se si sta passeggiando su una montagna sarebbe meglio dirigersi a valle ed evitare luoghi come i campi o le cime delle colline, alberi alti e isolati. Ripararsi in un’auto è meglio che restare fuori ma non è una soluzione ottimale. La vera ragione per cui le macchine sono un’opzione sicura è che il guscio metallico dell’auto disperde il fulmine ma non si è completamente al sicuro. Se ci si trova in spiaggia, in piscina o al lago meglio allontanarsi dall’acqua e ripararsi, l’acqua è un eccellente conduttore di elettricità. Essere fuori, soprattutto vicino all’acqua, non è una buona opzione.Quando si è fuori in un parco o in un campo, le persone tendono a radunarsi sotto una tenda o un padiglione per aspettare la fine della tempesta. Tuttavia, anche stare sotto qualsiasi tipo di rifugio aperto come quello è una scelta rischiosa.