Home Attualità

Muore per un semplice mal di testa: l’avvertimento dei medici

CONDIVIDI

mal di testa

Una donna americana è morta dopo aver accusato un forte mal di testa per due giorni: aveva un aneurisma cerebrale

La storia di questa donna statunitense può essere molto istruttiva per chiunque prenda sottogamba dei sintomi che all’apparenza possono sembrare semplici, ma poi denotano problemi ben più gravi che vanno presi in tempo, come può essere ad esempio un aneurisma cerebrale. Lei si chiama Charlotte Broadway e aveva soltanto un semplice mal di testa, ma questo mal di testa si è rivelato poi fatale per lei. La storia di Charlotte l’ha raccontata suo marito Eric, anche per sensibilizzare chi magari potrebbe trovarsi nella sua stessa situazione e non sapere cosa fare. Lei era una donna giovane, madre di quattro figli, allegra, tanto amata da amici e parenti. Era, perché adesso purtroppo non è più. Charlotte aveva delle forti emicranie e non riusciva a capire da cosa potessero dipendere, finché un giorno il mal di testa non è diventato insopportabile, e a quel punto lei e Eric sono andati in ospedale. Lì le hanno riscontrato una patologia che ormai non era più curabile, è stata ricoverata d’urgenza, ma è stato tutto inutile, perché è spirata dopo due giorni.

Leggi anche — > Riconoscere e curare le malattie esantematiche nei nostri bambini

Un semplice mal di testa può uccidere: ecco cosa aveva Charlotte

“This headache is killing me”, si dice in inglese quando si parla di un terribile mal di testa. Questo mal di testa mi sta uccidendo, e purtroppo per la povera Charlotte era davvero così. Recatasi in ospedale, dopo alcuni esami i medici le hanno riscontrato un aneurisma cerebrale che rischiava di trasformarsi in una emorragia intracerebrale. Si era indebolito un vaso sanguigno, per questo l’hanno ricoverata d’urgenza, con la paura che potesse rompersi completamente. Purtroppo è andata davvero così. Charlotte, a soli 42 anni, è morta proprio per l’esplosione di quel vaso sanguigno, per aver trascurato troppo dei sintomi che, se presi in tempo, potevano essere tranquillamente debellati.

Non bisogna essere maniacali con le malattie, né bisogna cercare con insistenza i sintomi su Google, che non serve a nessuno, ma non sottovalutate mai i segnali che vi manda il vostro corpo. Sempre meglio un controllo in più che uno in meno! L’aneurisma cerebrale, oltre ai forti mal di testa, porta debolezza nelle gambe e nelle braccia, sensibilità assente sul viso, nausea, svenimenti, perdita di coscienza e convulsioni.