Home Attualità

Si getta da un cavalcavia la grande campionessa dello sport italiano

CONDIVIDI

Consuelo Palmerini, donna di 46 anni, si è buttata dal viadotto sulla Cassia bis a Roma. La campionessa,  è caduta su un furgone ed è stata sbalzata dall’altra parte della carreggiata

Consuelo non ha lasciato nessun biglietto d’addio. Da nessuna parte. Neanche nella sua  vettura e  nemmeno nella sua casa di Roma Nord.

Lei,  campionessa dell’equitazione di 46 anni, si è ammazzata nella  mattinata di oggi martedì 18 giugno da un cavalcavia della Cassia bis, nei pressi dello svincolo di Prima Porta e Castel de’ Ceveri.

L’epilogo è stato davvero tragico. La povera donna, si è buttata, è caduta su un furgone ed è stata sbalzata dall’altra parte della carreggiata.

L’impatto è stato davvero violentissimo: è morta sul colpo

L’impatto è stato davvero violentissimo ed è deceduta  sul colpo. Carlo Peciaroli, autista del furgone che  ha 68 anni,  è rimasto gravemente ferito ed è stato trasportato con l’eliambulanza al Gemelli.

Il Corriere della Sera scrive che” sono in corso le indagini e che è stato acquisito il cellulare della donna per verificare contatti e messaggi avuti negli ultimi giorni. Palmerini, continua il giornale, “era un’allevatrice ed istruttrice federale, campionessa italiana nel 1992, ma anche amazzone di primo piano e di livello internazionale già prima, con i successi a Piazza di Siena e nei campionati europei”.