Home Coppia

Relazioni: è possibile lasciarsi senza soffrire?

CONDIVIDI

La fine di una relazione non è mai un momento facile per nessuno, siamo infatti sommersi da sentimenti come delusione, rimpianti, sensi di colpa, sensazione di fallimento.

(IStock)
(IStock)

Lasciarsi senza dolore….è possibile?

Sia chi lascia sia chi viene lasciato è invaso da questi sentimenti, soprattutto se la storia è di lunga durata. Ma è possibile chiudere una storia d’amore senza soffrire? Esistono alcuni metodi che ci aiutano a superare ed affrontare la perdita subita, l’importante è però seguirli!

 Una volta che siamo sicuri di non poter più andare avanti con questa relazione bisogna parlarne subito con il partner spiegando i motivi della rottura. Non bisogna aspettare che le cose si risolvano da se, o che sia l’altro a prendere una  decisione. Dovremmo riuscire a fare tutto ciò mantenendo la calma senza incorrere in insulti o litigi. Ciò che invece è importante è permettere e ascoltare ciò che l’altro ha da dirci.

I giorni successivi alla separazione sono sicuramente percepiti come strano e senza senso, le parole che sono state dette si ripresentano continuamente nella mente. In questo caso è importante ascoltare la sofferenza ed accoglierla, nasconderla o fare finta che non esista non è utile al contrario.

Per questo è utile parlare e confrontarsi con gli altri e non restare imprigionate nel silenzio . Parlare con gli altri serve per rendere reale ciò che è accaduto. E’ importante anche dedicarsi a se stessi e alle cose che ci piace fare praticare sport o un hobby.

Ciò che dobbiamo ricordarci di evitare assolutamente di fare è chiedere in giro o agli amici cosa fa l’altro o come sta questo atteggiamento non ci permette di andare avanti ma ci fa rimanere inchiodati in una situazione sterile rischiando di rimanere intrappolati in una situazione che non fa per noi, dobbiamo resistere alla tentazione di intrufolarci nella vita dell’altro.