Home Capelli

6 errori di chi usa la piastra per capelli

CONDIVIDI

Se siamo ricce è il nostro salvagente, la bacchetta magica per ritrovare una piega perfetta. Se simo lisce è lo strumento più glamour per ottenere boccoli naturali, morbidi e super fashion. In due parole: è la piastra per capelli, la migliore amica di noi donne.

Non c’è ragazza che non ne possegga una e che, per una via o per l’altra, non abbia imparato ad amarla, spesso fino a non poterne più fare a meno.

Strano dunque come, nonostante si tratti di uno strumento straconosciuto e strautilizzato, sia ancora soggetto ad abusi ed errori di impiego, persino quando ad utilizzarlo sono le sue amanti più convinte.

La piastra per capelli nasconde insidie spesso insospettabili, porte aperte verso errori che commettiamo senza nemeno accorgercene. Noi vi sveliamo quelli più comuni.

Photo Pixabay
Photo Pixabay

Errori da piastra per capelli

1 – Temperatura

Più è alta più funziona e meno tempo ci metterò per ottenere il liscio perfetto. E’ il raggionamento che facciamo tutte e che tutte sbagliamo. La temperatura va scelta in base alla condizione dei nostri capelli: più sarà alta più li rovinerà.

2 – Piega

Soprattutto se vogliamo ottenere un liscio perfetto sarebbe bene utilizzare la piastra solo per i passaggi conclusivi della piega. Prima abbozzate il liscio armandovi di spazzola e phon!

3 – Termoprotettore

Qualche spruzzata di prodotto specifico per far sì che il calore non rovini i capelli è d’obbligo prima di passare la piastra. Mi raccomando però: non utilizzate alcun altro prodotto; neinte gel, lacca o affini, solo uno spray protettivo.

4 – Asciutto perfetto

Per un liscio perfetto ci vuole un asciutto perfetto. Niente di peggio che mettere i capelli umidi a contatto con la piastra.

5 – Piccole ciocche

Prese dalla fretta ci inerpichiamo spesso in pieghe a suon di ciocche massicce ma come possiamo pensare che il risultto sia poi impeccabile? La ciocca deve esser piccola e tenuta super tirata

6 – Lento

Non bisogna fare più passate di piastra suuna stessa ciocca: ciò che serve è un’unico movimento ma lento e costante.