Home Coppia

Crisi di coppia: come uscire dalla crisi dopo la nascita di un figlio

CONDIVIDI

La nascita di un figlio è la gioia più grande che una coppia possa provare, ma contemporaneamente porta con sè un riequilibrio dell’assetto di coppia generando delle crisi.

(IStockPhoto)
(IStockPhoto)

Crisi di coppia: perchè avviene e come risolverla

La nascita di un figlio porta con sè una serie di cambiamenti che destabilizzano la coppia; nuovi ritmi, notti insonni e le preoccupazioni oltre alle variazioni ormonali, fisiologiche e psicologiche che la mamma ha dovuto e deve affrontare. Tutto questo porta a mettere in discussione il rapporto a due.

La vita quotidiana diventa più stressante e questo porta ad un aumento dell’irritabilità e delle frustrazione che può portare la coppia ad entrare in conflitto. A questo vanno aggiunti i vari cambiamenti  sia fisici che psicologici della donna. La stessa intimità della coppia viene messa a dura prova, la mamma dopo il parto ha una diminuzione del desiderio il partner deve perciò avere molta pazienza e molta comprensione. E’ però importante che l’intimità venga ripresa il più presto possibile per permettere l’integrazione delle funzioni genitoriali con quelle coniugali.

Per evitare che la crisi di coppia peggiori è necessario agire in tempo. Bisogna che la coppia si ritagli degli spazi personali, ma allo stesso tempo accettare i nuovi ritmi e il nuovo ruolo di genitori. Bisogna riuscire a trovare del tempo per la coppia anche solo per prendere un caffè o fare due passi, lasciando il piccolo ad una persona di fiducia. Molto importanti sono la comprensione ed il dialogo evitare di discutere quando il piccolo piange, è sempre meglio rimandare la discussione ad un secondo momento ma tornateci sopra altrimenti rimarranno irrisolti e si accumuleranno.