Home Attualità

Sparatoria a Monaco di Baviera: 9 morti, il killer si suicida

CONDIVIDI

Sparatoria a Monaco di Baviera: terrore in un centro commerciale della città tedesca. Morti e feriti. La notizia da CheDonna.it

Polizia a Monaco, durante la sparatoria del 22 luglio (STR/AFP/Getty Images)
Polizia a Monaco, durante la sparatoria del 22 luglio (STR/AFP/Getty Images)

Vi abbiamo riferito ieri sera della drammatica sparatoria in un centro commerciale di Monaco di Baviera. Lo spettro del terrorismo arriva anche in Germania.

Ieri pomeriggio intorno alle 18, nel centro commerciale Olympia di Monaco, in periferia, un uomo ha iniziato a sparare contro i clienti. Il bilancio finale è di 9 morti e 16 feriti, di cui 3 molto gravi. Il killer, inseguito dalla polizia, si è tolto la vita a circa un chilometro di distanza dal centro comemrciale. Si è poi venuto a sapere che era un ragazzo tedesco-iraniano di 18 anni. Non si conoscono ancora i motivi del suo gesto. Il giovane non era noto alla polizia, né come sospetto terrorista né per altri precedenti penali.

Il 18enne ha iniziato a sparare davanti ad un ristorante McDonald’s. La scena, impressionante, è stata ripresa in un video amatoriale.

Subito sono scattate le operazioni di polizia, mentre la gente scappava da tutte le parti in preda al panico, tra pianti e grida. Immagini spaventose che le tv di tutto il mondo hanno mandato in onda in diretta. Tutta la città di Monaco si è paralizzata. La metropolitana è stata chiusa e i cittadini sono stati invitati a non uscire di casa. Si temevano nuovi attacchi, come quelli di Parigi a novembre, e la polizia aveva bisogno delle strade libere.

A poco più di una settimana dalla strage di Nizza, l’Europa è sembrata ripiombare nel dramma degli attentati terroristici. La dinamica di questo episodio, però, non è ancora chiara. Non si conosce ancora il movente che ha spinto questo ragazzo a sparare contro persone inermi. Il giovane non era legato ai fondamentalisti islamici. Secondo alcuni testimoni, al momento della strage avrebbe urlato “Allah akbar“, dio è grande, in arabo. Altri invece lo hanno sentito gridare: sono tedesco e odio gli stranieri. Pare abbia urlato molto forte delle frasi contro gli stranieri. Il killer avrebbe detto di essere in cura psichiatrica.

In attesa di conoscere la matrice dell’attentato, se si è trattato di terrorismo vero e proprio oppure solo il gesto isolato di un folle, la polizia ha sentito il padre del killer e ne ha perquisito la casa. Nel frattempo dall’Iran è arrivata la condanna del gesto. Solidarietà e vicinanza alla Germania è stata espressa da tutti i Paesi europei e dagli Stati Uniti. Silenzio invece dalla Turchia.

Oggi, all’indomani della sparatoria a Monaco di Baviera, la città è spettrale e deserta.

LE IMMAGINI DELLA SPARATORIA: ATTENZIONE! IL VIDEO CHE SEGUE CONTIENE IMMAGINI CHE POTREBBERO URTARE LA VOSTRA SENSIBILITA’