Spazio: scoperto pianeta gemello della Terra

0
3

Eccezionale annuncio dalla Nasa: è stato scoperto un pianeta molto simile alla Terra.

Una rielaborazione di Kepler 452B (Immagine: NASA Ames/JPL-Caltech/T. Pyle)
Una rielaborazione di Kepler 452B (Immagine: NASA Ames/JPL-Caltech/T. Pyle)

A sorpresa l’agenzia spaziale statunitense Nasa ha dato ieri la notizia di una scoperta eccezionale: un pianeta “gemello” della Terra, dove è molto probabile che possa esserci la vita. La notizia da CheDonna.it.

Un pianeta gemello della Terra

Il pianeta è stato scoperto dal telescopio astronomico Keplero e per questo è stato chiamato “Kepler 452B“. Si trova in una zona abitabile dello spazio, hanno spiegato agli scienziati, ovvero in un sistema solare molto simile al nostro, con una stella che per temperatura e dimensioni si avvicina al nostro sole. Per zona abitabile si intende una parte dello spazio intorno ad una stella dove le temperature permettono la formazione di bacini d’acqua sui pianeti vicini. E l’acqua, si sa, è l’elemento fondamentale per la vita.

Gli scienziati non possono ancora dire con certezza se su Kepler 452B sia possibile la vita, ma ci sono tutte le condizioni perché questo accada. Il pianeta è il 60% più grande della nostra Terra e appartiene ad una classe di pianeti chiamati “super-Terre”, per le loro caratteristiche molto simili al nostro. Non se ne conosce ancora di preciso la composizione, ma dovrebbe essere roccioso. Su Kepler 452B l’anno solare dura 385 giorni, dunque quasi come il nostro che è di 365. Il pianeta, hanno riferito gli esperti della Nasa, ha un’età di 6 miliardi di anni e riceve il 10% in più di energia dalla sua stella rispetto alla Terra dal Sole.

Per sapere qualcosa in più di Kepler 452B saranno necessari ulteriori studi. Raggiungerlo però non sarà proprio “facile”: la stella che forma il suo sistema solare e che si trova nella costellazione del Cigno dista da noi 1.400 anni luce, un tempo infinito.

La Nasa grazie al telescopio Keplero ha scoperto in tutto 12 pianeti simili alla Terra. Si tratta di solito di pianeti più grandi del nostro, anche di una o due volte, e che orbitano intorno a stelle molto simili al nostro Sole. Finora però nessuno degli altri pianeti scoperti aveva presentato caratteristiche così simili alla Terra come Kepler 452B. La differenza la fa la stella attorno alla quale orbita, che è di tipo G2 come il nostro Sole. Le altre stelle intorno a cui orbitano gli altri pianeti simili al nostro sono infatti più piccole e più fredde del nostro sole.

Ecco spiegato perché Kepler 452B può definirsi il “gemello” della Terra e perché è molto probabile che possa ospitare la vita.