La Prima Ballerina dell’American Ballet Theater è una ragazza di colore

All’American Ballet Theater la nuova “Prima Ballerina” è Misty Copeland, una ragazza nera.

Misty Copeland (TIMOTHY A. CLARY/AFP/Getty Images)
Misty Copeland (TIMOTHY A. CLARY/AFP/Getty Images)

Storica svolta al prestigioso American Ballet Theater di New York, è diventata “Prima Ballerina” una ragazza di colore, Misty Copeland. La storia da CheDonna.it.

La Prima Ballerina dell’American Ballet Theater

Ha realizzato il suo sogno di ragazzina diventando “Prima Ballerina“, come dicono negli Stati Uniti usando un’espressione italiana (noi diciamo in francese étoile), di una prestigiosissima compagnia di danza classica, l’American Ballet Theater di New York. Ma ancora di più passerà alla storia come la prima ragazza di colore ad ottenere un ruolo così importante, dunque prima “Prima Ballerina” nera in 75 anni di vita della compagnia di danza newyorkese. Un doppio primato per Misty Copeland, 32 anni, originaria di Kansas City in Missouri, alta poco meno di un metro e 60 cm.

Misty ha iniziato a fare danza classica quando aveva già 13 anni, piuttosto avanti per una ballerina di questo tipo di disciplina. Nonostante ciò e nonostante partisse svantaggiata per il colore della pelle, in un Paese come gli Stati Uniti dove le discriminazioni razziali sono ancora forti, la ragazza ha bruciato tutte le tappe. All’età di 15 anni già iniziava a ricevere offerte per contratti da professionista e a 18 anni varcava la soglia del prestigioso American Ballet Theater, di cui è diventata “Solista” a 24 anni. Oggi, a 32 anni la promozione a Prima Ballerina.

La giovane, oltre ad essere celebre come danzatrice afroamericana di punta di una compagnia di élite, è diventata anche un personaggio molto popolare negli Usa, specialmente tra le ragazzine. E’ apparsa su molte copertine di giornali e ha prestato il suo volto in diverse campagne pubblicitarie. Addirittura la rivista Time le ha dedicato una copertina e sui social network ha tantissimi fan che la seguono.

Nei giorni scorsi ha portato in scena con successo al Metropolitan Opera il “Lago dei Cigni”, con una folla impazzita fuori dal teatro in attesa di un autografo. La sua candidatura a Prima Ballerina è stata oggetto di un vero e proprio dibattito pubblico, visto le questioni razziali sono di forte attualità in questo periodo negli Stati Uniti.

Le ballerine afro-americane difficilmente raggiungono posizioni di alto livello nelle compagnie di danza d’élite, Misty Copeland potrebbe aprire la strada a tante altre ragazze come lei. Sono molto rari i casi di danzatori di colore con posizioni di vertice nelle più importati compagnie di danza statunitensi. Il primo a raggiungere una posizione di alto livello è stato un uomo, Arthur Mitchell, che nel 1962, oltre 50 anni fa, è diventato Primo Ballerino del New York City Ballet. Nel 1990, invece, Lauren Anderson è stata la prima afro-americana ad essere scelta come Prima Ballerina dello Houston Ballet.

Da leggere