Make up: dimmi che occhiaie hai e ti dirò che correttore usare

Fastidiose, evidenti, gonfie, antiestetiche, scure. Le occhiaie sono davvero uno degli elementi più antipatici che il nostro volto debba sopportare. Tante volte ci ritroviamo a comprare correttori nelle profumerie per cercare di nascondere il più possibile questo inestetismo, non pensando che la scelta della cromia sbagliata non farà altro che accentuare ancor di più il problema che vorremmo celare in tutti i modi. Risultato? Un effetto panda assicurato intorno agli occhi.

Come scegliere il correttore migliore?

La scelta si basa su una ‘scienza’ esatta: ad ogni ‘positivo’ corrisponde sempre un ‘negativo’ che lo annulli. Questo principio può essere applicato anche ai colori: vi mostriamo la tabella che vi illuminerà nella scelta del vostro correttore ideale.

ruota-dei-colori-di-base_61-1885 (1)

hqdefaultCome potrete vedere voi stesse da questa ruota, dividendo il cerchio esattamente nella metà, ad ogni ‘fetta’ ve ne è in corrispondenza un’altra. Per esempio: la fetta rossa prosegue con la fetta verde, la fetta viola prosegue con la fetta gialla, e così via. Quelli saranno i colori da scegliere per nascondere le vostre occhiaie o imperfezioni della pelle.

Vi facciamo un esempio per essere ancora più chiari: se sul volto avrete dei brufolini rossi (quindi il rosso è il colore da nascondere), dovrete applicarvi sopra un correttore verde, che ne ‘annulli’ la presenza. Se invece le vostre occhiaie saranno bluastre, dovrete applicarvi un correttore caldo, aranciato, in modo che ne riscaldi la cromia e lo renda più omogeneo con tutto il resto.

Ovviamente questi correttori colorati andranno applicati alla base del make up, tamponandoli leggermente sulla parte da coprire, e soltanto dopo si dovrà procedere con il correttore normale o con il fondotinta.

 

 

Da leggere