Home Attualità

Nina Moric e Luigi Mario Favoloso coronano il loro amore con un tattoo

CONDIVIDI

E’ rifiorito l’amore tra la modella croata Nina Moric e il giovane fidanzato Luigi Mario Favoloso. Tra la modella e l’imprenditore vi era stata un litigio dopo il presunto “suicidio” della Moric, che in realtà era finita al pronto soccorso a causa di una caduta domestica. Lui aveva sostenuto che si trattasse di un suicidio anche in diretta sui social. Affermazioni che furono smentite dalla diretta interessata e da uno stretto amico della Moric che l’accompagnò in ospedale.

nina moric

Insomma, dopo questa disavventura i rapporti tra Moric e Favoloso sembravano ai ferri corti. Ma i gossip e le malelingue sono stati smentiti e la Moric e Favoloso sono più innamorati che mai, tanto che per suggellare il loro amore si sono fatti un tatuaggio gemello che hanno mostrato a tutti condividendo una fotografia su Instagram del loro nuovo tattoo:  “L’unica cosa bella del perdersi é ritrovarsi .. Volim te …”, scrive su twitter Favoloso, confermando di essere di nuovo unito con Nina che è ancora un po’ reticente, considerando la fotografia pubblicata da Favoloso che aveva modificato con Photoshop per creare dei segni sui polsi di Nina.

favoloso-moric
@Instagram

In realtà lo stesso Favoloso si è scusato e ha ammesso di aver modificato la fotografia “incriminata” spiegando che voleva ferire la Moric per una “piccola vendetta”: “E’ stato un dispetto fatto per rabbia, quelle righe rosse leggermente visibili le ho fatte con Photoshop per colpirla dopo essermi sentito fatto male. Per il bene di tutti è giusto che ammetta questa cosa, spero mi possa perdonare lei innanzitutto e se lo fate pure voi non mi dispiace (Nina non si sarebbe mai fatta del male, perché si ama ma soprattutto ama suo figlio)”.

 

Il tatuaggio dell’amore

Pubblicando la fotografia con il nuovo tatuaggio la Moric commenta: “@lmfavoloso mi serve solo per questa missione”.

Tra i commenti spunta quello di Patrizio Zanfardino, il tatuatore della coppia: “@lmfavoloso tu e @nina_moric siete stupendi.. Siete l’essenza dell’AMORE INCONDIZIONATO e io non ho potuto che avere l’onore di essere stato il testimone e aver segnato su di voi un pezzo di storia del vostro legame FORTE.. Vi STIMO VI ADORO E VI VOGLIO BENE.. GRAZIE A VOI PER AVERMI RESO PARTECIPE DI VOI..”.

L’affidamento del piccolo Carlos

 Tutto è bene quel che finisce bene! Intanto la Moric è alle prese con il procedimento per l’affidamento del figlio e commenta aspramente la richiesta di affidamento del piccolo Carlos, avanzata dalla famiglia Corona, sottolineando che: “Nn siete degni di chiamarsi genitori per me siete solo due estranei!!!!!includo pure mie sorelle sante che pregano e sono di Opus Dei!!! Preferisco andare all’inferno che vedervi pure in paradiso.. SIETE DEI LADRI DELL’ANIMA”.

Il settimanale Chi ha pubblicato una serie di fotografie che mostrano Fabrizio Corona scortato dagli agenti mentre si recava all’udienza in Tribunale sull’affido del figlio Carlos, che sta vivendo in modo temporaneo con la nonna paterna, dopo che Mori, è rimasta vittima dell’incidente domestico: “Fabrizio ha a cuore il benessere di suo figlio, ma è anche preoccupato per la sua ex moglie. Ha già fatto capire che, quando sarà un uomo libero, si prenderà cura anche di lei. Per questa vicenda c’è piena collaborazione fra tutti i protagonisti”, scrive il settimanale gossip.

L’avvocato della Moric, Daniela Missaglia, a fine aprile, aveva spiegato che la sua assistita sta vivendo “un momento di grandissima difficoltà”, sottolineando che “Nina è una donna molto stressata, che ha dovuto sempre fare i conti con una situazione complessa visto che l’ex marito è nei guai da anni. E, allo stesso tempo, vive tutte le difficoltà di crescere un bambino da sola”.

Carlos rimane alla madre

Sull’affidamento di Carlos che rimane alla madre, il legale aveva poi aggiunto in un’intervista a Gente che : “Non viene assolutamente messo in dubbio nulla rispetto alle sue capacità di mamma. Si sta discutendo, c’è un procedimento in corso per tutelare al meglio l’interesse di Carlos Maria. La signora Moric ha tutta la possibilità di superare questo momento di sconforto. Ma, ripeto, non è avvenuto alcun atto autolesionistico in seguito a una presa di posizione del Tribunale dei minori sull’affidamento”.

Per quanto riguarda il fatto che Carlos è dalla nonna, l’avvocato ha tenuto a precisare che “si tratta di un provvedimento di carattere temporaneo. E’ solo per il tempo necessario a ristabilire la serenità della madre che in questo momento ha bisogno di riprendere in mano la sua vita. E’ stata molto male, come ormai è notorio. Ma non è affatto in discussione il bellissimo rapporto che c’è tra la signora e il bambino”.