Home Attualità - Tutte le news in tempo reale Stupratore tenta di assalire una donna esperta di arti marziali. Ecco com’è...

Stupratore tenta di assalire una donna esperta di arti marziali. Ecco com’è finito….

CONDIVIDI

Brutta avventura a lieto fine per una cameriera cinese aggredita da un uomo, a fine turno, mentre stava per chiudere il ristorante. La vicenda è successa nella provincia di Shandong, in Cina, dove grazie alle telecamera di video sorveglianza del ristorante, possiamo ammirare la coraggiosa cameriera, esperta di arti marziali, mettere al tappeto per ben due volte, l’avventato aggressore.

violenza donne

Secondo la ricostruzione fornita dai media, l’uomo che si chiama Jin He ha suonato alla porta del ristorante per chiedere se poteva usufruire del bagno. Una volta entrato, il giovane stupratore ha tentato di mettere le mani addosso alla giovane cameriera, che era sola nel locale, per poi violentarla. Ma per l’uomo non è stata un’impresa facile e si è trovato dinanzi ad una donna che si è saputa difendere e che in poche mosse lo ha steso a terra, tenendolo per la gola e gridandogli di lasciarla in pace. Non contento di questo, l’uomo è poi riuscito a liberarsi mentre la giovane ragazza si è precipitata fuori dal ristorante per scappare dal suo aguzzino. Lui l’ha rincorsa per la strada e nel parcheggio del ristorante è stato di nuovo messo ko dalla giovane e sexy cameriera che, in minigonna e tacchi, non ha esitato a difendersi e a colpire duro.

Un amico della vittima ha commentato che “è stata molto coraggiosa e si è salvata grazie alla sua abilità con le arti marziali. Il suo aggressore – sottolinea l’amico della cameriera- non si è reso conto di che cosa l’avesse colpito. Ad un certo punto, lei era seduta su di lui che era a terra sul pavimento con le mani attorno alla sua gola”.  

L’uomo è stato identificato grazie ai filmati del ristorante ed è stato arrestato due settimane dopo. Adesso Jin He sarà processato per tentato stupro. Il video che ritrae la vicenda ha fatto il giro del mondo e potrà essere un incentivo per incoraggiare le donne ad iscriversi ad un corso di autodifesa, soprattutto in Cina, dove sono aumentati le aggressioni alle donne.

Guarda il video: