Home Attualità

#ImNoAngel: la rivolta delle “i love curvy” contro la lingerie firmata Victoria’s Secret

CONDIVIDI

Chedonna prosegue il percorso sullo sfruttamento dell’immagine femminile: dalle campagne promosse contro la pubblicità sessista che sfrutta l’immagine della donna riducendola ad oggetto di consumo alla legge approvata recentemente dal Parlamento francese contro l’anoressia che vieta modelle troppo magre sulle passerelle all’archivio Shestock ideato da una fotografa per promuovere un’immagine realistica della donna.

love curvy


Ecco che segnaliamo una nuova e simpatica idea promossa da una linea di intimi over size con l’hashtag #ImNoAngel, contro la linea di Victoria’s Secret lanciata con lo slogan il “corpo perfetto”.

Candice Huffine, Ashley Graham, Elly Mayday, Marquita Pring,Victoria Lee e Justine Legault sono diventate le testimonial del nuovo marchio di abbigliamento intimo per donne “formose” Lane Bryant.

VIDEO NEWSLETTER

La nuova linea “Cacique” è stata lanciata sul web con un tam tam via Twitter e Instagram e con tanto di video pubblicato su youtube all’insegna delle “I love curvy”, ovvero le amanti delle curve.

La campagna pubblicitaria invita le donne a scrivere con il rossetto #NonsonounAngelo e a pubblicare una foto che la ritrae con la scritta sui social network per ribellarsi al modello di perfezione imposto dai marchi di moda e dalla nostra società dell’immagine e contro lo stereotipo della donna angelo sinonimo di magrezza e bellezza sostenuto da Victoria Secret. Una ribellione all’insegna dello slogan con il quale si chiede alle donne di “imparare ad amare il vostro corpo per quello che è”.

Il presidente di Lane Bryant, Linda Heasley ha voluto sottolineare che “siamo fermamente convinti che tutte le donne, di tutte le taglie, siano belle”.

Per informazioni clicca qui

Ecco il video: