Home Attualità

Lago di Como: inasprite sanzioni per chi si avvicina alla residenza di Clooney

CONDIVIDI

Un’ordinanza emessa il 3 aprile dal comune di Laglio, sul lago di Como, dov’è residente l’attore americano George Clooney fa discutere: infatti, la giunta comunale avrebbe stabilito una sanzione che spazia dai 50 ai 500 euro per chi viola la privacy della star di Hollywood, avvicinandosi troppo alla sua residenza sia in auto che in barca.
Picture taken 17 March 2006 of George Cl


Da questo momento in poi sarà dunque vietato recarsi vicino a Villa Oleandra, l’abitazione di Clooney che con la moglie Amal Alamuddin e alcuni amici, dovrebbero arrivare a breve sul lago.
I quotidiani britannici come il Times riferiscono che l’attore si sarebbe messo in contatto con il sindaco di Laglio, Roberto Pozzi che ha deciso di inasprire le ordinanze vigenti che già impedivano di stazionare vicino alla villa e navigare troppo vicino alla costa. Una norma simile fu emanata anche in occasione del matrimonio di Clooney lo scorso settembre 2014.
In realtà il divo di Hollywood festeggerà il suo 54esimo compleanno sul Lago di Como, il prossimo 6 maggio, al quale parteciperanno molti personaggi del jet-set di Hollywood, con star del calibro di Brad Pitt, Angelina Jolie, Matt Damon, Jean Dujardin, Bono, Cate Blanchett, Cindy Crawford e Anna Wintourche saranno ospitati nella residenza di Clooney o nell’attigua Villa Margherita.

Recentemente, Clooney, in un talk show americano, si era lamentato dell’invadenza degli italiani che seguono ogni suo spostamento. Tuttavia, la vita privata di Clooney è altrettanto allettante per i giornalisti internazionali.

Il sindaco ha spiegato che “negli anni scorsi le ordinanze erano state emanate come deterrente, ma senza elevazione di sanzioni. Quest’anno in previsione di un ulteriore incremento di curiosi, le violazioni saranno punite con multe secondo i casi da 50 a 500 euro”.
I curiosi che si avvicineranno a meno di 100 metri dalla proprietà in auto o in barca rischieranno d’ora in poi una multa di 500 euro.

VIDEO NEWSLETTER