Home Attualità

Due donne su tre fingono di aver raggiunto l’apice nei rapporti intimi: ecco i motivi

CONDIVIDI

Rimarrà negli annali, la scena di Meg Ryan nel ristorante che finge un orgasmo nella pellicola di “Harry ti presento Sally”, dando vita ad un vero e proprio cult, allo scadere degli anni Ottanta. Eppure quello che per alcuni si rivela una macchietta, in realtà è un fenomeno diffuso nell’intimità della coppia.
harry e sally orgasmo


Una ricerca commissionata da Cosmopolitan e condotta su un campione di 2300 donne ha fatto emergere che ben due donne su tre, ovvero il 67% delle avrebbe finto l’orgasmo.

Tra le donne che fingono, la metà del campione ha rivelato di arrivare molto vicina all’apice ma poi di essere distratta da qualcosa, il 38% di non essere stata abbastanza stimolata, il 35% di non essere stata stimolate nel modo giusto, il 32% di essere troppo concentrata sul proprio aspetto fisico.
Tra i motivi che spingono a fingere l’orgasmo, il 28% rivela di averlo fatto per evitare di buttare giù il partner, mentre il 27% lo fa per porre fine più rapidamente al rapporto sessuale. Tuttavia, per gli uomini sconsolati, è giusto ricordare che per buona parte delle donne l’orgasmo non rappresenta una priorità.
Dall’indagine, che ha approfondito l’universo sessuale delle donne solo il 57% ha detto di aver provato più orgasmi o di averne uno ogni volta che fa sesso, mentre il 95% ha dichiarato che il partner raggiunge l’apice del piacere ogni volta che hanno un rapporto intimo.
Il 72% delle donne ha inoltre ammesso che spesso il loro partner ha raggiunto l’orgasmo senza aiutarle o ricambiare anche se nel 78% dei casi dichiara che il partner si preoccupa del loro piacere.
Per quanto riguarda l’età media delle donne che hanno raggiunto il loro primo orgasmo, emerge che il 27% l’ha provato per la prima volta tra i 17 e i 19 anni e la maggior parte delle donne ha avuto il primo orgasmo da sole e non con l’aiuto del partner.