Home Attualità

Luna rossa: la terza eclissi si verificherà il 4 aprile

CONDIVIDI

Non si tratta della nota canzone romantica uscita nel 1950 “Luna rossa”, cantata da importanti interpreti come Mina o Frank Sinatra né tantomeno di un avvenimento degno del titolo di un film di paura o la barca del Team Prada: la Luna rossa è un fenomeno astronomico che si verificherà il prossimo 4 aprile e sarà il terzo avvenimento di una serie di quattro eclissi lunari iniziate lo scorso anno chiamate tetrade (Tetrads).

Rare Lunar Eclipse Cast Red Cast Over Moon

La tetrade è un ciclo di eclissi lunari che si si che si susseguono una dopo l’altra in poco tempo senza altre eclissi lunari tra loro, né totali, né parziali né penombrali e che si ripete ogni 300 anni circa. Il ciclo di eclissi è iniziato il 15 aprile del 2014, a cui è seguita quella dell’8 ottobre 2014 mentre l’ultimo fenomeno si verificherà il 28 settembre 2015.

Il fenomeno è chiamato la “Luna di Sangue” o “Blood Moon” è provocato dal fatto che la Terra, frapponendosi tra il Sole e la Luna, impendendo ad alcune frequenze di raggi solari di attraversare l’atmosfera terrestre, oscurando l’irraggiamento solare alla Luna.

VIDEO NEWSLETTER

Per coloro che intendono vedere la luna rossa, sarà totale su gran parte di Canada, Usa e quasi tutto il Messico, nelle zone centrali e occidentali del nord America e su tutta l’area affacciata al Pacifico. Inoltre potrà essere ammirato in tutte le isole e gli arcipelaghi del Pacifico, dalle isole di Pasqua alle Hawaii e poi dalla Nuova Zelanda, dall’Australia, dalla Papua Nuova Guinea e da tutti gli arcipelaghi dell’Oceania, compresa le popolose Indonesia, Malesia e Filippine. L’eclissi totale sarà anche visibile in Giappone, nelle due Coree, in gran parte di Cina e Mongolia, nella Russia orientale, in Vietnam, in Cambogia, a Taiwan, nel Laos, in Thailandia, nel Myanmar e in parte di Buthan e Bangladesh.

Mentre non sarà visibile dall’Italia in quanto si verificherà quando sarà pieno giorno, tra le 11:00 del mattino e le 17:00 del pomeriggio.
Ma per gli amanti dei cieli: il prossimo appuntamento sarà il 28 settembre, quando la totalità dell’eclissi durerà tantissimo, ovvero un’ora e 13 minuti, tra le 04:10 e le 05:25 italiane per cui la totalità dell’eclissi che inizierà alle 02:10 italiane per concludersi alle 07:23 italiane del mattino, sarà visibile dall’Italia.

Guarda il video della ricostruzione dell’eclissi lunare: