Home Attualità

Tasso di mortalità più elevato tra gli astemi rispetto ai bevitori moderati

CONDIVIDI

Un recente studio condotto dall’università del Texas ha fatto emergere i benefici dell’alcool consumato con moderazione. La ricerca pubblicata sulla rivista scientifica “Alcoholism: Clinical and Experimental Research” avrebbe correlato le aspettative di vita con il consumo dell’alcool.

Fall Harvest Underway At Napa Wineries

Secondo i risultati, gli astemi tenderebbero a morire prima delle persone che invece si concederebbero un bicchiere di alcool ogni tanto, anche una volta al giorno.

Il team di ricercatori, guidati dallo psicologo Charles Holahan, ha monitorato nell’arco di 20 anni ben 1824 persone d’età compresa tra i 55 e i 65 anni divise in 3 categorie: bevitori forti, bevitori moderati e astemi.

Eì’ emerso che il 69% del terzo campione è morto nel giro di 20 anni, il tasso di mortalità registrato dei bevitori accaniti è stato del 60%, mentre tra quello dei bevitori moderati è stato del 40% e quello degli astemi si è rivelato essere il più alto con un tasso di mortalità al 70%.

Gli studiosi hanno evidenziato che nessun altro fattore è stato determinante, come ad esempio il genere di vita degli astemi, tra cui condizioni di ricchezza o povertà, condizioni fisiche buone o cattive oppure una vita solitaria.
Lo studio ha suggerito inoltre che le persone che non bevono risultano molto meno in pace con loro stesse rispetto a quelle che lo fanno.

Il quotidiano Time riportando la notizia ha cercato di individuare alcun fattori che potrebbero indicare perché e persone che bevano sono più felici. Tra le ragioni, spicca il fatto che l’alcol è costoso e per cui coloro che non bevono potrebbe essere finanziariamente instabili e quindi gravati da ulteriori preoccupazioni. In secondo luogo, le persone che bevono tendono a farlo in buona compagnia e quindi si circondano di affetto e di persone che lo ascoltano. Infine, inciderebbe anche il fatto che bere aiuta a rilassarsi, ma anche a dimenticare i piccoli problemi quotidiani oppure a riacquistare entusiasmo per il futuro.

Molte ricerche hanno evidenziato gli effetti benefici dell’alcool, come uno studio francese definì il “paradosso francese” ovvero quello per cui un bicchiere al giorno di vino rosso allontanerebbe i problemi cardiovascolari.