Home Attualità

Panico sull’A21 a Cremona: scontro tra pullman studenti e camion: 29 feriti

CONDIVIDI

Paura, terrore e panico sull’A21 vicino a Corte dè Frati, nel Cremonese. Un pullman sul quale viaggiavano una quarantina di studenti liguri, geometri e ragionieri del terzo e quarto anno dell’istituto Patetta di Cairo Montenotte (Savona), che stavano tornando da una gita a Budapest, si è scontrato con un camion.

ITALY-GRECE-FERRY-RESCUE

Nell’impatto avvenuto nella tarda serata di venerdì 27 febbraio, il pullman è stato praticamente distrutto, capovolgendosi di fianco e finendo in una scarpata a bordo dell’autostrada.

In tutto ci sono 29 feriti, tra i quali tre in condizioni gravi, di cui i due autisti e un ragazzo di 19 anni, ricoverato in prognosi riservata. Ad un autista è stata amputata una gamba: “Sta conducendo un decorso post operatorio dopo un intervento ortopedico per i traumi subiti nell’incidente”, hanno riferito le fonti ospedaliere.

Per facilitare i soccorsi è stato chiuso un tratto di autostrada, fra i caselli di Pontevico (Brescia) e Cremona Nord in direzione del capoluogo. I mezzi dei vigili del fuoco e decine di ambulanze provenienti dall’ospedale maggiore di Cremona e dagli ospedali della Bassa Bresciana, con medici e infermieri a bordo, sono accorse sul luogo dell’incidente: una decina di studenti sono stati trasferiti negli ospedali mentre altri 15 sono stati medicati sul posto.

“Dei ragazzi mi risulta che solo due abbiano avuto le conseguenze più gravi: per la frattura di un polso e di un dente. Gli altri ferite leggere e contusioni”, ha riferito Emilio Gunetto della Gunetto Autolinee di Fossano, che ha noleggiato i due pullman sui quali viaggiavano in tutto 90 studenti.

Ipotesi incidente

Vi sono due principali ipotesi sulle cause dell’incidente: la prima potrebbe essere che il conducente del camion di surgelati abbia avuto un malore, un colpo di sonno e avrebbe colpito il pullman fermo in una piazzola di sosta. L’altra ipotesi è che il camion, durante un sorpasso abbia toccato l’autobus spingendolo fuori strada. Dopo i primi rilevamenti, prevale la pista di un tamponamento.

Dopo essere stati sottoposti ad alcol test risultati negativi, i conducenti del camion e del pullman comunque sono indagati a piede libero con ipotesi di reato di “lesioni colpose gravissime“.

Testimonianze degli studenti

Come riporta Savonanews, uno studente ha raccontato che “io e un mio compagno, pure lui milite della Croce Bianca, siamo subito corsi a prestare assistenza, la scena sembrava quella di un film. La maggior parte dei ragazzi è riuscita ad uscire dalla parte posteriore del mezzo, abbiamo anche cercato di sfondare il vetro anteriore, ma non ci siamo riusciti. Abbiamo fatto quello che potevamo fino all’arrivo dei soccorsi. Abbiamo cercato di tamponare ferite e calmare i più spaventati”.

Mentre un’altra ragazza minorenne ha spiegato che “ero seduta a metà dell’autobus, ad un certo punto abbiamo sentito un botto e i miei compagni che erano seduti nella parte posteriore dell’autobus hanno iniziato a gridare. Non ho capito cosa fosse accaduto e in pochi secondi il pullman è finito nella scarpata. E’ stato terribile”.