Home Attualità

Milano Fashion Week, “al mio segnale scatenate l’inverno”

CONDIVIDI

Si apre la settimana della moda, tutti i riflettori del mondo sono puntati sulla città di Milano che dal prossimo 30 aprile ospiterà anche l’Expo. Un evento  che raccoglierà nuove tendenze, volti noti, stilisti, serate mondane e party favolosi dal 25 febbraio al 2 marzo. Chedonna.it vi regala qualche anticipazione.

milano f w

Ad aprire le sfilate sarà Gucci e a chiuderle sarà il meneghino Giorgio Armani. Ben 68 sfilate saranno ospitate in passerella e la novità assoluta è rappresentata dalla presenza di molti giovani. L’autunno inverno 2015-2016 ci riserverà molte sorprese, tra cui la presenza della fashion blogger più famosa d’Italia Chiara Ferragni con delle sue creazioni. Una moda che conserva lo sfarzo e la raffinatezza del passato ma che apre le porte al futuro regalando la possibilità a tutti quanti di assistere alle sfilate che si succederanno durante queste giornate. Collegandosi al sito milanomodadonna.it si godranno le nuove creazioni in streaming. Il comune di milano ha inoltre montato dei maxi schermi in diversi punti strategici della città.

I giovani, i veri protagonisti della milano fashion week

Saranno i giovani, i volti meno noti a regalare la creatività che viene dalla passione e dal cuore, sentimenti che spingono ad esprimere se stessi molti giovani desiner anche in un periodo così particolare per l’economia. Il 24 sera, i vincitori del concorso Next Generation hanno sfilato con le loro creazioni al teatro Vetra.  Forse la settimana della moda vuol lanciare un grido denso di coraggio e di stelle che brillano come i nuovi stilisti che sfileranno, Vivetta, Philosophy di Lorenzo Serafini, Hache, V°73, Rubeus, coliac di Martina Granelli e molti altri. Molti gli eventi legati alla milano fashion week, come il mega party organizzato da “Elle” per sabato sera al Castello Sforzesco. Altri eventi si terranno al Fashion Hub di Palazzo Giureconsulti, il cuore dell’evento come la mostra “Pelle, una storia italiana” o la presentazione di “Suola 2.0” la scarpa con il microchip che permetterà di tracciare la provenienza delle materie prime e della suola.