Home Attualità

Ondata di gelo negli Usa: temperature fino a -40° e 23 morti

CONDIVIDI

La parte orientale degli Usa, dal New England fino anche alla Florida, è preda di un’ondata di gelo che prosegue da giorni.

Hudson River a Manhattan @Getty images
Hudson River a Manhattan @Getty images

Si sono registrate temperature record: nel Midwest e nella zona nord orientale le minime nella notte sono crollate sotto i -20°C mentre in Georgia, North Carolina e Tennessee hanno oscillato tra i -18°C e i -13°C.  Il freddo non da tregua anche in Florida, dove le colonnine di mercurio sono scese sotto lo zero, fino a -5°C.
In alcune zone, il vento gelido ha fatto segnare temperature fino a -40 gradi mentre a Chicago, Boston, New York e Atlanta nella notte le temperature sono oscillate tra i -15° we – -20° e in Canada orientale hanno toccato una media di -30°.

Nell’ultima settimana, a causa del freddo si contano ben 23 vittime, tra le quali 18 persone sono decedute in Tennessee per ipotermia o per incidenti di auto provocati dal ghiaccio sulle strade o dalle cattive condizioni meteo.

Sempre nello stato del Tennessee circa 2.700 persone sono rimaste bloccate da neve, freddo e gelo. Si segnala una tempesta che si è abbattuta su Nashville, provocando interruzione di energia elettrica, mentre nell’arco della giornata e nei prossimi giorni sono attese forti nevicate a Cincinnati e Louisville, in Kentucky, dove una tormenta di neve ha colpito diverse zone dello Stato.

Il servizio meteorologico ha riferito che nei prossimi due giorni neve, pioggia e gelo si diffonderanno sul versante atlantico degli Stati Uniti.
Le condizioni estreme meteorologiche sono dovute ad un vortice polare che provoca una continua serie di irruzioni artiche. In alcuni casi ci sono state abbondanti nevicate in stati quali Massachusetts, Connecticut, New Hampshire e Maine dove ci sono stati fino a due metri di neve.