Home Attualità

Ambiente: 3 famiglie su 4 esposte all’inquinamento dell’aria

CONDIVIDI

Nel rapporto dell’Istat, diffuso oggi e intitolato “Noi Italia. 100 statistiche per capire il Paese in cui viviamo”, oltre alle tematiche demografiche, economiche e occupazionali, vi è una parte dedicata all’ambiente e alla salute.

TO GO WITH STORY by ANDREA BAMBINO "Ital

Inquinamento– Dai dati emerge che nel 2014, il 34,4% delle famiglie italiane avrebbe segnalato dei problemi relativi all’inquinamento dell’aria nella zona di residenza, tra cui il 18,4% lamenta la presenza di odori sgradevoli.

Rifiuti– Per quanto riguarda i rifiuti, nel 2013 sono stati raccolti 491,3 kg di rifiuti urbani per abitante, circa 12,5 kg in meno rispetto all’anno precedente.

A livello territoriale le maggiori quantità di rifiuti urbani vengono raccolte nel centro Italia. Il Belpaese si colloca al di sopra della media europea per lo smaltimento dei rifiuti, con circa 215 kg per abitante.
Nel 2013 è stato smaltito in discarica il 36,9% dei rifiuti raccolti sul territorio nazionale, un trend in diminuzione di 2 punti percentuali rispetto al 2012.
Inoltre, il 42,3% dei rifiuti urbani viene avviato con la raccolta differenziata, registrando un aumento del 2,3% rispetto al 2012. Il Nord est dell’Italia vanta il primato della raccolta differenziata al 58,8%.

Spazio verde– Per quanto riguarda le aree verdi nei centri urbani nel 2013 ogni abitante ha un pezzetto di verde urbano pari a 32,2 metri quadrati, registrando un aumento dello 0,7% rispetto al 2012.
In generale, nel 2013 il verde urbano rappresenta il 2,7% del territorio dei comuni capoluogo, pari a 577 milioni di metri quadrati di cui circa il 16% della superficie comunale è inclusa in aree naturali protette.