Home Attualità

L’uomo ama ancora la donna matura: ma nel XXI secolo cambiano le motivazioni

CONDIVIDI

Il mito della donna matura decantato dal celebre film “Mrs. Robinson” sembra perdurare anche nel XXI secolo. Tuttavia i parametri e le motivazioni nell’uomo sembrano essere cambiati.

Graduate-record-cover

E’ quanto rivela uno studio condotto su 450 mila appuntamenti promossi sul sito EliteSingles dove emerge che nella fascia degli uomini tra i 20 e i 29 anni vi è  sempre l’interesse di fare esperienze con donne più mature.

Pare tuttavia che l’uomo abbia in parte cambiato le sue motivazioni. Come cita il Corriere.it, lo psicologo Sam Owen ha ricordato che con l’emancipazione femminile molti ruoli sono mutati e che pertanto molti giovani cercano nella donna un ruolo di guida, una via per l’affermazione, spingendosi fino ad un rapporto che si basi sul potere della donna e sui soldi.

Il mito romantico del “milf“, ovvero acronimo di “mamma di famiglia che non disdegnerei”,  sembra in parte tramontare e nella maggioranza dei casi, le preferenze dei maschi sono sempre rivolte alle donne più giovani e giovanissime, per fattori fisici come l’elemento della tonicità. Anche le donne dal canto loro continuano a preferire il ruolo delle più giovani all’interno della coppia.

Per gli uomini l’ideale sarebbe undici anni di differenza con la donna. Le donne invece nella fascia over cinquanta preferiscono ridurre questa differenza prediligendo una media di 6 anni di differenza.

Secondo ricerche precedenti come un sondaggio promosso da OkCupid l’età ideale femminile per l’uomo sarebbe comunque quella di 22 anni.

Insomma, il fascino della donna matura consiste sia nel fatto di una maggior esperienza sessuale che nella sua indipendenza. Elementi che negli anni potrebbero però andare contro a queste scelte. Una recente ricerca citata dal messaggero.it, condotta dal centro demografico degli Stati Uniti, ha fatto emergere che il 38% delle donne negli Usa guadagna più del marito. Un elemento che nella coppia porterebbe però a maggior tradimenti e divorzi. La donna in carriera sopraffatta dagli impegni casalinghi rinuncerebbe ai vincoli matrimoniali, laddove un uomo svilito tende invece a tradirla.
Le relazioni sono un vero e proprio grattacapo se si considera che anche dal punto di vista dell’uomo che guadagna molto di più delle moglie tende a tradirla, in quanto passando più tempo fuori casa per impegni lavorativi, avrebbe più occasioni per farlo.